World League: inizio con il freno per l’Italia dei gialloblu Pesaresi e Randazzo a Pesaro. Va meglio la Serbia di Grbic che il prossimo weekend vola in Iran

05/06/2017

 World League: inizio con il freno per l’Italia dei gialloblu Pesaresi e Randazzo a Pesaro. Va meglio la Serbia di Grbic che il prossimo weekend vola in Iran

Si è chiuso ieri il primo weekend di World League con la nazionale azzurra che ha mostrato, davanti al pubblico dell’Adriatic Arena di Pesaro, il bello e il cattivo tempo. La squadra di Blengini, in cui figurano anche i gialloblu Pesaresi e Randazzo, dopo avere vinto il primo match contro la selezione iraniana, si è schiantata negli incontri successivi contro Polonia e Brasile. Nel prossimo weekend, dal 9 all’11 Giugno, la squadra azzurra, ferma a 3 punti, affronterà nella pool F Russia, Usa e Francia. Saranno proprio i cugini d’oltralpe a fare gli onori di casa, perché si giocherà a Pau, al confine con il nord della Spagna. Inizio di World League sicuramente migliore rispetto alla squadra azzurra, quello della Serbia di Nikola Grbic. Kovacevic e compagni, dopo la vittoria con gli Usa e la sconfitta contro il Belgio, si sono imposti ieri per 3 a 1 contro il Canada di Stephen Maar. E mentre Maar volerà in Bulgaria dove il prossimo weekend affronterà nella pool E, oltre ai padroni di casa, le selezioni di Brasile e Polonia; la Sebia di Grbic sarà impegnata in Medio Oriente contro Iran, Argentina e Belgio. 


 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share