#ViboVerona 2-3

09/12/2018

#ViboVerona 2-3
VIBO VALENTIA – Una squadra dal cuore grande così! Altra rimonta per i gialloblù, che dopo aver perso il 3° set ai vantaggi mostrano la loro determinazione dominando gli ultimi due e decisivi parziali.

PRIMO SET – Manavi e Boyer rispondono colpo su colpo a Skrimov e Al Hachdadi, il set si mantiene in equilibrio con le due squadre che contrattaccano break su break. Verona si porta sul 12-14, il timeout fa bene a Vibo che con tre punti consecutivi torna avanti 15-14 costringendo Grbic a fermare il gioco per parlare con i suoi. L’emorragia non si arresta e i padroni di casa arrivano fino al 20-16, Verona ritorna sul 22 pari ma Vibo chiude un set molto equilibrato sul 27-25.

SECONDO SET – Un set dalle percentuali mostruose in attacco (67% Verona) con gialloblù trainati dai 7 punti di Boyer e dai 5 di Solè arrivano fino al 20-24. La battuta di Vitelli rimette Vibo in partita sul 23-24, ma il punto esclamativo del francese conduce i gialloblù sulla parità.

TERZO SET – Giocato punto su punto, sul filo dell'equilibrio. Il primo parziale arriva sul 17-19 per Verona, sulla schiacciata out di Barreto. I muri di Marretta e Boyer su Al Hachdadi sembrano indirizzare il set verso Verona, che potrebbe anche chiuderlo sul 23-25 se l’invasione di Boyer non avesse strozzato l’urlo gialloblù (check chiamato da Vibo). Si va ai vantaggi, la sfida si infiamma e Vibo porta a casa il parziale 31-29.

QUARTO SET – Un set comandato in lungo e in largo dai gialloblù, che dimostrano di tenere soprattutto dal punto di vista psicologico. Prima 4-8, poi 9-16 per il 16-25 finale. Parlano le percentuali: 75% in attacco Verona (8 punti Boyer).

QUINTO SET – Verona scappa subito sull’1-5 ed è bravissima, con calma e concentrazione, a non concedere il rientro agli avversari. Il set si chiude sul 10-15 ed i gialloblù portano a casa due punti importantissimi.

Grbic: “Sono due punti preziosissimi, soprattutto per la maniera in cui li abbiamo ottenuti. Nel momento di difficoltà siamo venuti fuori, e questo dimostra che siamo una squadra che lotta fino alla fine”.
De Pandis: “Era una vittoria che volevamo, sapevamo che ci aspettava una sfida difficile in un campionato che non permette rilassamenti. Siamo un gruppo fantastico ed in queste due partite siamo stati in grado di reagire”.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA-CALZEDONIA VERONA 2-3 (27-25, 23-25, 31-29, 16-25, 10-15)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 4, Marra (L), Cappio (L) ne, Vitelli 8, Marsili, Skrimov 8, Barreto 18, Domagala ne, Al Hachdadi 35, Presta, Strohbach 3, Focosi ne, Mengozzi 12, Lopez. Coach: Valentini.

CALZEDONIA VERONA: Pinelli ne, Giuliani ne, Alletti 5, De Pandis (L), Marretta 3, Birarelli 4, Boyer 26, Savani ne, Spirito 1, Manavi 17, Sharifi ne, Solè 24, Magalini. Coach: Grbic.

STATISTICHE
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA:
attacco: 52%, ricezione: 47% (32% perfetta), muri: 9, battute: aces 1, sbagliate 24 .
CALZEDONIA VERONA: attacco: 54%, ricezione: 45% (24% perfetta), muri: 10 , battute: aces 2, sbagliate 7.
NOTE. Spettatori: 1.500 circa. MVP: Sebastian Solè. Durata dei set: 31’, 29’, 28’, 23’, 17’.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share