#VeronaPiacenza 3-2, rimonta da sballo e ora testa ai Play Off

04/03/2018

#VeronaPiacenza 3-2, rimonta da sballo e ora testa ai Play Off
VERONA – Grande rimonta, bella vittoria, super carattere, due punti pesanti. Di aggettivi ce ne sono un po’. Di cuore ne abbiamo tantissimo. Calzedonia Verona vince al tie break contro Piacenza.

E rivendica l’andata, quando proprio al tie break ci andò gettando via punti d’oro per chiudere il match. Stasera no. Stasera il cuore è andato ben oltre. Ribaltando davanti ad oltre 4mila e seicento spettatori.

Si chiude al meglio la regular season. Ora BluVolley affronterà i Play Off contro Trento: la prima delle tre partite sarà in trasferta (il calendario dice domenica 11).
Partita complicata. Calzedonia sempre alla rincorsa degli ospiti, che danno tutto e offrono una prestazione piccante. Verona gioca con grinta, ma poca lucidità, non reagendo a dovere agli attacchi e alle pressioni di Piacenza.

Prima del match gli oltre 4.600 spettatori prima cantano l'inno "segnato" con le ragazze della Nazionale sorde, poi rispettano un minuto di silenzio per ricordare Davide Astori, il calciatore della Fiorentina improvvisamente morto a soli 31 anni.
Un Agsm Forum bollente, che accompagna i gialloblù nell’ultimo match della regular season. Match sponsor Globo e oltre 500 bambini in sfilata tra i set in diretta Rai.

I primi due set sono sofferti, quasi brutti da vedere. BluVolley raramente in partita e sempre alla rincorsa di Piacenza che mette giù l’80% degli attacchi. Giocando una pallavolo d’oro. Ma ecco il cuore dei ragazzi di Grbic. Che ci vogliono provare e hanno ragione. Maar esce per una distorsione (da valutare l’entità), Manavi è il solito mattatore, Spirito che difende l'impossibile alternandosi in ricezione con un Jaeschke pungente.

Adesso inizia un nuovo campionato. I Quarti di finale dei Play Off SuperLega UnipolSai si giocheranno al meglio delle tre. Avversario Trentino Volley. Prima – e questa +è la notizia – una settimana intera di allenamenti. Poi ripartirà il tour tra Italia ed Europa con i match della Semifinale di Cev (13 in casa e 20 in Turchia, Ankara).
 
Le dichiarazioni:


Nikola Grbic: “Abbiamo giocato una grande partita. Innanzitutto onore a Piacenza perché nei primi due set ha giocato un’ottima pallavolo, mettendo giù l’80% degli attacchi. Non mi è piaciuta la reazione dei ragazzi. O meglio: è arrivata tardi. Avremmo dovuto rialzare la testa prima anche perché da oggi le partite saranno tutte così e anche peggio”.

Aimone Alletti: “Abbiamo vinto tre a zero ma perso tre a due. Ci sono stati episodi che ci hanno penalizzato anche se avremmo comunque dovuto chiuderla prima”.

Il tabellino

Calzedonia Verona - Wixo LPR Piacenza 3-2 (22-25, 16-25, 31-29, 25-23, 15-13)
Calzedonia Verona: Spirito 1, Jaeschke 17, Pajenk 9, Stern 26, Manavinezhad 8, Birarelli 3, Frigo (L), Pesaresi (L), Marretta 0, Maar 9, Mengozzi 6, Paolucci 0. N.E. Grozdanov. All. Grbic.
Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 5, Clevenot 17, Yosifov 9, Fei 27, Marshall 17, Alletti 11, Giuliani (L), Cottarelli 1, Kody 0, Manià (L), Parodi 0. N.E. Di Martino, Hershko. All. Giuliani. ARBITRI: Pasquali, Bartolini.
NOTE - durata set: 29', 22', 37', 28', 17'; tot: 133'.

 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share