#VeronaLatina 3-1: una vittoria importante

25/01/2018

#VeronaLatina 3-1: una vittoria importante
Verona vince per 3-1 il recupero della prima giornata del girone di ritorno di Superlega, che inaugura il weekend dedicato alla Coppa Italia. Verona riesce nell'impresa di conquistare tutta la posta in palio e rimanete attaccata a Trento, che occupa la quarta piazza in classifica. Latina ha combattuto con determinazione fino alla fine, alla disperata ricerca di punti utili per entrare nei playoff.
 
LA GARA 

Un inizio sprint per Verona: muro e difesa lavorano bene e la fase di cambio palla è efficace. Un ace di Jaeschke allunga il vantaggio per la squadra di casa (7-4), ma Latina risponde con un servizio-punto di Maruotti (9-6). Calzedonia prende il largo, sfruttando la battuta (3 ace totali per Jaeschke) e l’attenzione delle seconde linee: Latina non riesce a stare al passo e i gialloblu chiudono in fretta la pratica (25-18).

Verona prosegue il suo cammino insistendo sugli stessi fondamentali di prima: la battuta (un ace di Jaeschke e uno di Pajenk), la difesa e il muro che tocca molti palloni (9-5). Latina cresce al servizio e la ricezione scaligera traballa (10-8), ma un tocco di seconda intenzione di Spirito riporta ossigeno ai gialloblu (13-9). Ishiwaka, entrato a sostituire Maruotti, si carica la sua squadra sulle spalle e porta i pontini a distanza ravvicinata (16-15). Verona risponde con Manavi, Jaeschke e Stern particolarmente ispirati in attacco (21-16) e infine è un altro ace di Jaeschke a firmare il venticinquesimo punto (25-19).

Il terzo set si apre con un’azione infinita ed è infine Verona a festeggiare, con un attacco di Djuric, al suo primo set da titolare della stagione (3-0). Dopo un vantaggio iniziale della squadra di casa il set prosegue con una battaglia punto a punto, ma Latina trova il primo break con un muro di Savani e un ace di Rossi (8-10). Djuric ristabilisce l’equilibrio fermando Starovic (10-10), ma Ishikawa riporta in vantaggio i suoi (15-19). Capitan Birarelli mette in difficoltà la ricezione pontina e tenta la rimonta (19-21), Latina, però, non demorde e infine Savani riapre il match (21-25).  

Una Latina trasformata scende in campo nel quarto parziale, mentre Verona fatica a ritrovare il gioco fluido dei precedenti set: un ace di Ishikawa porta Latina avanti (8-10), Spirito lo ferma a muro (14-15), ma i pontini mantengono la distanza di sicurezza. Un’azione concitata, in cui i gialloblu mostrano tutta la loro voglia di vincere, vale la parità (18-18). Un ace di Starovic manda Latina a +2 (19-21), ma è una sfida tra opposti, perché risponde Stern allo stesso modo infilandone due (22-21). Un finale da cardiopalma: Manavinhezad prima e un muro di Birarelli poi firmano la vittoria della Calzedonia (25-22), che conquista tre punti fondamentali per la classifica.

CALZEDONIA VERONA – TAIWAN EXCELLENCE LATINA 3-1 (25-18, 25-19, 21-25, 25-22)

Calzedonia Verona: Spirito 3, Stern 16, Jaeschke 23, Birarelli 7, Pajenk 10, Manavinezhad 18, Djuric 3, Pesaresi (L), Marretta 0, n.e.: Paolucci, Grozdanov, Maar, Frigo (L). All. Grbic

Taiwan Excellence Latina: Sottile 1, Starovic 14, Savani 14, Maruotti 1, Le Goff 9, Rossi 7, Shoji (L), Gitto 0, Ishikawa 17, n.e.: Corteggiani, De Angelis (L), Kovac, Huang. All. Di Pinto

Arbitri: Frapiccini - Sobrero

STATISTICHE

CALZEDONIA VERONA

Attacco 51%, Ricezione 55% (perfetta 27%), Muri 11,  Battute: ace 8, sbagliate 12

TAIWAN EXCELLENCE LATINA 

Attacco 41% , Ricezione 36% (perfetta 12%), Muri 6, Battute: ace 6, sbagliate 12

NOTE

MVP: Thomas Jaeschke - Spettatori: 2.583 – Durata dei set: 23’, 27’, 27’, 28’  - Totale: 105’

DICHIARAZIONI

Nikola Grbic (Calzedonia Verona): “Una vittoria importante che ci fa rimanere lì in classifica. Abbiamo reagito alle difficoltà con acume. Il rischio dell’andata? Quella partita era la prima e né noi né loro eravamo al meglio. Adesso godiamoci due giorni di riposo, ci aspetta il ritorno di Coppa CEV mercoledì.”
 
Cristian Savani (Taiwan Excellence Latina): “Complimenti a Verona. Sono partiti subito forte, soprattutto in battuta. Tenere un ritmo così alto per tutta la partita è difficile, abbiamo fatto bene il terzo set e ci stavamo riuscendo anche nel quarto, poi i due ace di Stern hanno deciso la gara. Peccato, potevamo fare di più.”

 
CLICCA QUI PER SCARICARE IL TABELLINO DELLA GARA
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share