#TrentoVerona, Stoytchev: "Stiamo crescendo, ma con Trento sarà dura. Attenzione a Giannelli e Nimir"

03/10/2020

VERONA - Domani, alle ore 18:00, alla BLM Group Arena, andrà in scena il derby dell'Adige con la corazzata di Trento: unico obiettivo per Spirito e compagni sarà quello di fare ulteriori passi avanti dopo la buona prestazione messa in campo con la Lube. Partita da sapore particolare per il tecnico veronese, Radostin Stoytchev, e per il capitano gialloblù, Matey Kaziyski, che con la squadra trentina hanno messo in bacheca diversi trofei.

Le parole di Stoytchev alla vigilia del match: "Con la Lube ho visto una squadra in crescita, ma ci serve ancora tanto lavoro per raggiungere i livelli più alti della classifica: le percentuali in cambio palla e contrattacco sono andate bene, ma non è bastato. Questa settimana di lavoro è andata bene, stiamo lavorando soprattutto sulla fase di break point, sul muro e l'efficacia del servizio. Trento? Sarà una sfida ancora più difficile, con una squadra costruita per vincere il campionato, e non solo. Tenere il campo non sarà facile, ma ci proveremo: loro hanno una battuta molto forte e, a mio parere, il miglior muro del campionato. Giannelli ha la capacità di gestire tutti a seconda delle rispettive condizioni fisiche e tecniche garantendo fluidità in campo e, chiaramente, Abdel Aziz è il giocatore chiave in battuta: sarà importante dargli poche possibilità di colpire dai 9 metri."
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share