Top Volley Cisterna - Calzedonia Verona 2-3

07/03/2020

CISTERNA DI LATINA – La Calzedonia Verona torna alla vittoria dopo una partita fatta di alti e bassi, sorpassi e contro sorpassi, sul difficile campo della Top Volley Cisterna.

Il punteggio finale è un 2-3 che racconta di un match combattutissimo, giocato fino all’ultimo punto da entrambe le squadre e che ha visto il grande (secondo) esordio di Matey Kaziyski in magli scaligera, incoronato MVP di giornata.

1° set: Calzedonia Verona in campo con Kaziyski, Birarelli, Spirito, Solé, Boyer, Muagututia e Bonami libero. Partenza equilibrata di match con Verona che resiste bene alle incursioni di Patry. Poi il francese suona la carica per i Cisterna e mette a terra due punti importanti che consentono ai padroni di casa di portarsi a +3. Boyer sale in cattedra e mette in crisi il muro avversario e, complice un gran turno di Kaziyski al servizio, tiene Verona in corsa sul parziale di 15-17. Gli scaligeri ritrovano solidità in difesa e mettono le basi per il sorpasso che arriva con un missile di Boyer da posto 2. Bonami riceve perfettamente un gran servizio di Elia e dà il là alla volata finale dei gialloblù. La firma sul 22-25 la mette sempre il numero 9 di Verona con una rasoiata che spiazza Cisterna.

2° set: squadre invariate al rientro in campo. Spirito orchestra bene e Kaziyski trova l’intesa giusta, ma Patry non molla un colpo e non concede la fuga a Verona. 8 pari dopo i primi minuti. A dare la scossa è capitan Birarelli che infila una doppietta micidiale con un ace e primo tempo fulminante e porta avanti i suoi. Cisterna non molla e mette sotto grande pressione gli ospiti che faticano a contrattaccare sul gran turno al servizio di Palacios. Sorpasso e contro sorpasso, si gioca punto a punto. Il pallonetto di Patry non trova la copertura veronese e va a segno portando Cisterna a +1, ma arriva pronta la risposta dei gialloblù con il monster block di Luca Spirito su Palacios. Finale i set incandescente, ma alla fine la spuntano i padroni di casa sul punteggio di 25-23.

3° set: gran partenza di Cisterna che cavalca l’onda del set precedente e scava il solco portandosi avanti sull’8-4. Kaziyski mette a terra una gran palla di Spirito colpendo in lungolinea, ma non basta, sono ancora troppi gli errori che tengono Verona ancorata al 13-9. Ma Birarelli e compagni ritrovano smalto, resistono e punto dopo punto costruiscono una gran rimonta. Il soprano arriva con un monster block perentorio di Kazisky che sigla il 19-20 per Verona. Szwarc al servizio crea problemi alla ricezione scaligera e Boyer gonfia la rete in battuta: Cisterna annulla due set point per i gialloblù per il momentaneo 25-25. Si gioca punto a punto, ma alla fine ha la meglio Cisterna grazie all’ace di Van Gardener. 27-25 il finale.

4° set: Verona combatte fin dal primo pallone tenendosi in controllo di set. Muagututia pesca un gran turno in battuta e Cisterna fatica a trovare contromisure; Kaziyski piazza un pallonetto che inganna Patry e porta gli scaligeri a +3. Continua senza tregua la marcia di Spirito e compagni trascinati da un Solé devastante sottorete. Tubertini si gioca le carte Peslac e Onwuelo, con quest’ultimo che infila due ace di potenza e dà nuova carica ai suoi. 18-20 ora il parziale. Verona torna sulle sue e a macinare punti, chiudendo bene gli spazi a muro; Palacios spara out e regala il set ai gialloblù sul definitivo 20-25. Coltello tra i denti e si va al tie break.

5° set: quinto set che si apre all’insegna dell’equilibrio, con entrambe le squadre decise a non mollare nessun pallone. Boyer martella forte e sfugge al muro di Patry, ma è altrettanto micidiale la pipe di Van Gardener che tiene in corsa Cisterna. 10-10 il parziale. Verona prova a prendere il largo per la volata finale con un muro pesantissimo di KK su Patry, ma Palacios frena tutto. Stoytchev chiama time out e striglia i suoi. Tubertini inserisce Onwuelo al servizio per cercare tornare in pista e colmare il gap, ma non serve. I gialloblù si riportano in possesso e Kaziyski, con un ace a 117 km/h, mette la parola fine alla partita consegnando la vittoria a Verona sul 12-15 definitivo.

Radostin Stoytchev: “Conti per la vittoria, ma avremmo potuto fare meglio. Nel primo set siamo riusciti ad avere la meglio nonostante loro abbiano cercato di raddrizzarlo invertendo gli schiacciatori. Nei set successivi abbiamo concesso troppo, ma poi ci siamo ripresi trascinandoli al tie break soprattuto grazie alla nostra solidità a muro. Nel finale la squadra è rimasta lucida e si è presa una vittoria importantissima. Matey MVP? È chiaro che non ha avuto tanto tempo per ambientarsi e provare i nostri schemi, ma il suo valore è indiscutibile. Stasera si è meritato il titolo e anche di siglare con un grande ace il punto che ci ha consegnato la vittoria”.

Matey Kaziyski: “E’ stata una partita molto dura. L’avversario ci ha messo pressione, ma non abbiamo mai mollato e alla fine il successo è arrivato, anche se con un nuovo arrivato, cioè io (ride, ndr). Avremmo sicuramente potuto fare meglio, ma stasera va bene così. L’esordio? È stato molto positivo, anche se sto ancora cercando si assestarmi con il fuso orario. Ma vorrei fare i complimenti a tutto il gruppo per la voglia e la determinazione dimostrata stasera. Giocare a porte chiuse? Stiamo vivendo un momento molto particolare a causa di questo Coronavirus. Non è la migliore delle situazioni, ma non possiamo fare altro che adattarci e dare il massimo. Vedremo nei prossimi giorni cosa succederà. Certo è che giocare senza pubblico non è piacevole.”.

TABELLINO
TOP VOLLEY CISTERNA - CALZEDONIA VERONA 2-3 (22-25, 25-23, 27-25, 20-25, 12-15)

TOP VOLLEY CISTERNA: Peslac 0, Szwarc 10, Cavaccini (L), Van Garderen 22, Sottile 0, Rossato ne, Patry 24, Karlitzek 0, Elia 0, Rossi 7, Onwuelo 3, Rondoni (L) ne, Palacios 18. All. Tubertini

CALZEDONIA VERONA: Kaziyski 23, Kluth 0, Marretta 0, Birarelli 8, Asparuhov ne, Boyer 25, Franciskovic ne, Solé 11, Aguenier ne, Muagututia 10, Bonami (L). All.: Stoytchev.

ARBITRI: Simbari, Cesare

STATISTICHE

Top Volley Cisterna: attacco 49%, ricezione 51% (perfetta 22%), muri 5, battute: ace 8, sbagliate 18
Calzedonia Verona: attacco 53%, ricezione 57% (perfetta 31%), muri 13, battute: ace 5, sbagliate 12

NOTE

MVP: Matey Kaziyski. Durata dei set: 29’, 33’, 36’, 31’, 20’. Totale: 2h 29’

Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share