Test match Calzedonia - Padova. Vittoria per gli ospiti

26/03/2015

Test match Calzedonia - Padova. Vittoria per gli ospiti
 Calzedonia Verona – Tonazzo Padova 2-3 (20-25, 25-17, 17-25, 25-23, 16-18)
Calzedonia Verona. Zingel 5, Coscione 2, Pesaresi (L), Gitto 5, Blasi 1, Gasaprini 7, Deroo 17, White 10, Centomo (L), Bellei 5, Borgogno 3, Sander 8, Anzani 7. All. Giani
Tonazzo Padova. Mattei 10, Vianello, Orduna 2, Giannotti 8, Blaso (L), Gozzo 6, Rosso 8, Volpato 4, Garghella, Aguillard 5, Milan 7, Beccaro 2, Quiroga 11. All. Baldovin
 
Amichevole di metà settimana per la Calzedonia Verona che giovedì pomeriggio è scesa in campo al PalaOlimpia contro Padova. La vittoria è andata alla formazione ospite, al tie break, al termine di una gara durante la quale coach Giani ha fatto ruotare ampiamente tutti i giocatori della rosa. 
La Calzedonia Verona scende in campo con Coscione al palleggio, Gasparini opposto, Deroo e sander schiacciatori, Zingel e anzani al centro e pesaresi libero. 
Padova parte bene nel primo parziale e il turno al servizio di Orduna porta gli ospiti sul 5-7. Padova mantiene i due punti di vantaggio grazie alle buone percentuali in fase realizzativa; sono però due errori proprio di Padova, entrambi di Quiroga, che riportano il punteggio in parità ma nel finale sono ancora gli ospiti ad allungare. L'out di Zingel regala il primo set ball sul 20-24, subito concretizzato dai patavini. 
Il secondo parziale si apre in maniera equilibrata. Zingel, a muro, firma il 5-4. Da qui la Calzedonia Verona mette in campo un gioco sempre più concreto che azione dopo azione consente ai gialloblù di allungare in maniera decisa nei confronti degli avversari. Nel finale si susseguono break che portano i gialloblù al massimo vantaggio proprio alle ultime battute con i ragazzi di Andrea Giani bravi a chiudere sul 25 a 17. 
Padova scappa nel punteggio ad inizio del terzo set (4-8). Deroo e Sander dimezzano lo svantaggio (6-8); Giani manda in campo White, Gitto e Bellei. Dopo il time out tecnico l’ace di Quiroga riporta gli ospiti a sei lunghezza da Verona che scivola sul 10 a 16. Rosso mura Bellei (13-20) e nel finale non riesce la grande rimonta. Il parziale termina 17 a 25.
Nel quarto parziale in campo anche Blasi e Centomo dal primo punto. Gitto mette a terra l’ace dell’8 a 9, poi Anzani, di prima intenzione, schiaccia il punto della parità (10-10). L’errore di Milan e il primo tempo di Anzani consentono ai gialloblù di allungare fino al 13 a 11 ma Padova trova due break e il finale è giocato punto su punto. Anzani si fa murare per il 19 a 21 ma poco dopo è Borgogno a portare avanti i suoi (23-22). Il primo set ball è di Verona, concretizzato da Borgogno che chiude sul 25 a 23. 
Nel tie break la gara si decide nei punti finali. Verona arriva fino al 14 a 12, dopo la schiacciata di Borgogno ma Padova recupera e pareggia. Si va ai vantaggi e dal 16 a 16, gli ospiti allungano fino al 16 a 18 finale. Il servizio errato di Borgogno e l’out di White portano al successo Padova. 
Sigla.com - Internet Partner