Siamo tornati. Calzedonia domina Padova andando a vincere con un netto 3 a 0

04/12/2016

Siamo tornati. Calzedonia domina Padova andando a vincere con un netto 3 a 0
Kioene Padova - Calzedonia Verona: 0 - 3 (15-25, 18-25, 21-25)
Kioene Padova: Maar 8, Zoppellari, Koncilja 1, Volpato 5, Fedrizzi 3, Giannotti 4; Balaso (L), Bassanello, Shaw 2, Averill 1, Milan 6, Link, Sestan 3. All. Baldovin
Calzedonia Verona: Kovacevic 17, Baranowicz 1, Zingel 6, Anzani 9, Ferreira 14, Djuric 19; Giovi (L), Paolucci, Lecat, Randazzo, Frigo, Mengozzi, Stern. All. Giani
Arbitri: Lot D., Florian M.
Note: Spettatori 2380
Durata set: (0.23, 0.24, 0.27)
MVP: Uros Kovacevic
Padova: Ultimo match del girone di andata che vede la Calzedonia Verona andare in terra patavina per il derby veneto. Una partita che per entrambe le squadre assume un valore importante, soprattutto in termini di punti e classifica. Per Verona, però, non è solo una questione di punti ma è anche una questione di morale e di orgoglio, dopo le cinque sconfitte di fila rimediate dalla partita di Modena in poi. Primi due set che vedono Verona dimostrare, in maniera concentrata e ineccepibile, tutto il proprio valore, andando a chiudere i primi parziali in maniera netta. Terzo set in cui Padova risponde e prova a rimanere incollata ai gialloblu senza però riuscirci, termina 21 a 25. Calzedonia che torna alla vittoria dopo il periodo grigio, andando a vincere con netto 3 a 0 e chiudendo con il 62% di positività in attacco. Ottima prestazione di Uros Kovacevic premiato come miglior giocatore del match.
La Cronaca: Primo set che parte equilibrato con le due squadre che si osservano e rimangono attaccate punto su punto fino al break e all’allungo di Verona che, a metà parziale, va a più tre punti (8-11) con Djuric. Certezze, per Verona, che arrivano sempre dalle intuizioni dell’opposto greco che, poco dopo, con un mani e fuori porta la squadra scaligera a più quattro (11-15). Verona che va molto bene a servizio, con Baranowicz che mette in seria difficoltà i ricevitori patavini (11-19) e che con un ace porta la BluVolley a più otto (12-20). Calzedonia mantiene il ritmo e la concentrazione e porta a casa il primo set con un distacco di dieci punti su Padova (15-25). Secondo parziale che parte in maniera equilibrata e che fa vedere alcune buone giocate da una parte e dall’altra. Buono il servizio di Maar che con un ace realizza il punto del quattro pari. Si va avanti punto su punto fino a quando Verona inizia a servire e a ricevere bene. Baranowicz alza bene per i compagni e, come nel primo set, BluVolley che si porta avanti di più tre punti su Padova (4-7). Come nel primo parziale, Verona si fa pericolosa con il turno al servizio del capitano Michele Baranowicz che mette in difficoltà i giocatori della Kioene. Un muro di Anzani porta Verona a più due, break Verona (12-14). Verona che prende forza e autorità e che allunga di più cinque punti, prima con un muro di Ferreira e poi con Djuric (15-20). Il set termina 18 a 25.Terzo set equilibrato nella prima parte di gioco, salvo poi vedere Verona rispondere e sorpassare Padova, break Verona (11-13). Padova prova a rimanere incollata fino alla fine ma la fame di vittoria di Calzedonia è più forte, termina 21 a 25.
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share