Siamo tornati! Alla prima di Grbic, Calzedonia batte Piacenza con un netto 3 a 0

26/12/2016

Siamo tornati! Alla prima di Grbic, Calzedonia batte Piacenza con un netto 3 a 0
Calzedonia Verona - LPR Piacenza: 3 - 0 ( 25-16, 25-22, 35-33)
Calzedonia Verona: Kovacevic 12, Baranowicz 1, Zingel 2, Anzani 8, Randazzo 11, Djuric 19; Giovi (L), Paolucci, Ferreira, Lecat, Frigo, Mengozzi, Stern. All. Grbic
LPR Piacenza: Marshall 5, Clevenot 10, Hernandez 10, Hierrezuelo 6, Alletti 6, Parodi 4; Papi (L), Tencati, Manià, Tzioumakas, Zlatanov, Yosifov 6, Cottarelli. All. Giuliani
Arbitri: Goitre, Braico
Note: Spettatori 3543
Durata set: (0.22, 0.26, 0.40)
MVP: Mitar Djuric
Verona: Passato il Natale, Calzedonia Verona torna davanti al proprio pubblico per una partita di enorme importanza in termini di punti e classifica. La prima di Nikola Grbic sulla panchina della squadra gialloblu con di fronte la LPR Piacenza di Alberto Giuliani. Un match che sembra un vero e proprio spareggio per il quinto posto, con Verona che precede in classifica Piacenza di una sola lunghezza. Partita che mostra tutta la voglia di riscatto e la fame di vittoria dei ragazzi di Grbic e che termina con un netto 3 a 0 in favore della Calzedonia Verona con Mitar Djuric, realizzatore di 19 punti, premiato come miglior giocatore del match. Calzedonia ritrova la vittoria all’Agsm Forum, davanti a oltre 3500 tifosi in delirio.
La Cronaca: Un primo set che fa vedere fin dalle prime battute la convinzione e la voglia di riscatto della Calzedonia Verona. La squadra di Grbic inizia a prendere le distanze fin da subito grazie a un ace di Randazzo (6-3). Divario che aumenta, prima di più sette (16-9) e poi di più dieci (24-14) grazie anche a un ace di Anzani, fino al punto finale che mette fine al primo parziale sancendo la predominanza di Verona, termina 25 a 16. Calzedonia ritrova, nel primo set, convinzione nel proprio muro e nei punti di Djuric e Randazzo, in campo dal primo minuto. Secondo set con più equilibrio in campo. Calzedonia prova a prendere le distanze, andando anche a più tre (13-10) quando Randazzo realizza un buon muro, salvo poi farsi raggiungere e rimanere a braccetto con Piacenza fino ai punti finali. Termina 25 a 22 per la Calzedonia con l’ultimo punto messo a segno da un buon Djuric. Calzedonia chiude il set con cinque muri e il 50% di positività in ricezione contro il 47% di Piacenza. Il terzo set è un continuo rincorrersi, con le due squadre che vanno avanti punto su punto e con la Calzedonia incapace di allungare (16-16). Piacenza, grazie al buon turno a servizio di Clevenot, riesce nel break (16-18), salvo farsi poi raggiungere e superare. Si va a braccetto, in un vortice di adrenalina allo stato puro, fino al 33 pari. Calzedonia sorpassa e va vincere, termina 35 a 33.

Nikola Grbic (Allenatore Calzedonia Verona):
“Abbiamo vinto contro un avversario di alto livello. Oltre al risultato, che è importante, questa sera mi è piaciuta molto la voglia dei miei ragazzi di lottare su tutti i palloni. Ci vorrà ancora del tempo per riuscire per essere perfetti ma sono molto contento di come è arrivata questa vittoria”.

Alletti (LPR Piacenza):
“Andiamo a casa senza nemmeno un punto. Il primo set non lo abbiamo nemmeno giocato, nel secondo ci abbiamo messo un po’ per trovare il nostro giusto ritmo, non siamo riusciti a imporre il nostro gioco. Il terzo è stato più appassionante ma non siamo riusciti a vincerlo. Yosimov ha fatto un po’ la differenza quando è entrato, abbiamo qualche problema con i nostri italiani in campo perciò dobbiamo trovare una migliore gestione del gioco”
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share