Luca Melotti: "Che crescita, la mia Serie C!"

16/04/2019

VERONA - Ecco le parole di coach Luca Melotti, dopo la vittoria al tie-break sul CUS Venezia che ha portato al raggiungimento della salvezza matematica. La stagione, ora, non finisce qui, perchè una commistione di giocatori della Serie C e dell'Under 18 si preparano ora ad affrontare la seconda fase dellle qualificazioni per la Junior League, con appuntamento per il 30 aprile ed eventuale finale a inizio maggio. Inoltre, alcuni degli effettivi più giovani saranno protagonisti al Torneo Cornacchia, che si svolgerà il prossimo week end di Pasqua.


"E' stata un'annata impegnativa, con un cambio di squadra, un gruppo giovane, una nuova categoria particolarmente tosta. A inizio stagione abbiamo fatto fatica, in particolare nei finali di set, quando l'esperienza è importante. Nella seconda parte, però, abbiamo vinto sei gare delle ultime otto, e nelle altre siamo arrivati comunque al tie-break facendo punti. Abbiamo fatto un ritorno da alta classifica e abbiamo così recuperato il gap. All'ultima ci siamo giocati, nel vero senso della parola, il campionato, e siamo riusciti a vincere evitando i playout.

Devo dire che è stato un bel campionato, equilibrato. Noi abbiamo fatto il nostro compito, salvando la categoria senza passare dai playout. Forse mi aspettavo di riuscire a chiduere la salvezza un po' prima, invece è stato pià impegnativo del previsto. Poi, fra dicembre e gennaio, abbiamo avuto diversi mali di stagione che ci hanno penalizzati proprio su partite che dovevamo vincere. Ma poi gli equilibri sono stati ripristinati, e abbiamo centrato la serie positiva fino a fine anno.

La partita con Venezia? Era uno scontro "o noi o loro", entrambe le squadre hanno avvertito la tensione, era una partita sentita. Abbiamo cominciato molto bene, anche il terzo set, pur avendolo perso non è stato negativo, un errore di troppo ha girato il risultato. Nel quarto set invece siamo stati presi dall'ansia e dalla pressione, dalla foga di voler vincere. E questo ha fatto la differenza. Nel quinto siamo rientrati lucidi, e non c'è stata partita, siamo andati avanti subito.

Un bilancio? Nella squadra si è vista decisamente una crescita, a inizio facevamo fatica con tutti, alla fine della stagione invece abbiamo battuto Belluno e Altair, entrambe squadre di alta classifica. Siamo riusciti a raggiungere il loro livello, siamo tutti cresciuti, e questo ha portato risultati".
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share