Piazza Bra in festa. Oltre mille persone per la presentazione della nuova Calzedonia Verona

29/09/2015

Piazza Bra in festa. Oltre mille persone per la presentazione della nuova Calzedonia Verona
 Una serata spettacolare, nel pieno cuore di Verona. La stagione 2015/2016 della Calzedonia Verona è ufficialmente partita con una presentazione che rimarrà nel cuore degli sportivi veronesi per tanto tempo. Oltre mille persone in Piazza Bra hanno salutato la Calzedonia Verona che per l’occasione si è vestita a festa per ricevere l’abbraccio di una città intera; a guidare la serata, assieme al conduttore televisivo, Gianluca Tavellin, anche Elenoire Casalegno ed Andrea Lucchetta.
La serata si è aperta con il monologo di Andrea Lucchetta, che nella sua parte centrale ha recitato: “Verona c’è, Verona c’è. Ha voglia di giocare, ha voglia di sport e ha sogni che vuole raggiungere. La pallavolo ti insegna a giocare in funzione del compagno e il palazzetto deve avere un cordone ombelicale con la città che vuole trasferire forza e adrenalina per arrivare al sogno”.
L’assessore allo sport del comune di Verona, Alberto Bozza, in apertura ha portato i saluti dell’amministrazione comunale, parlando di “realtà importante della città in un territorio che ha tantissime eccellenze sportive”.
La parola, successivamente, è andata a Matteo Muraro, direttore commerciale del Gruppo Calzedonia e responsabile delle sponsorizzazioni sportive. “Prima di tutto volevo salutare e ringraziare per la cornice fantastica, per la piazza ma soprattutto per il pubblico. Le impressioni sulla pallavolo sono necessariamente buone, altrimenti non saremo qui. La verità è che iniziamo a capire e divertirci on la pallavolo e lo sport deve essere divertimento, quindi avanti tutta con questa partnership”.
Sul significato del volley, Muraro ha sottolineato: “Lo sport della pallavolo è uno sport di squadra con valori importanti e in questi valori ci ritroviamo molto anche come azienda. Nello sport ci vuole la voglia di mantenere la concentrazione e l’entusiasmo sia quando si perde sia quando si vince. Noi vogliamo lottare, in azienda ma anche con questa squadra, per vincere”.
Il legame con il territorio è sempre più forti e Muraro ha sottolineato: “Siamo nati a Verona, l’azienda è attaccata a questo territorio. Questa sponsorizzazione è verso un gruppo, verso una squadra ma soprattutto verso il territorio”.
A salire sul palco anche il tecnico Andrea Giani che ha parlato degli aspetti e degli obiettivi sportivi: “Abbiamo degli obiettivi importanti. Dobbiamo giocare per arrivare al massimo sui tre fronti. Si possono perseguire e raggiungere con il tipo di squadra che abbiamo; questa stagione sarà bella perché ci sono tante altre formazioni forti”. 
Stefano Magrini, neo Presidente di BluVolley Verona, ha voluto ringraziare “Nereo Destri, Presidente uscente, una persona che ha dato molto al volley veronese. In questa formidabile avventura ho dei compagni di viaggio, i miei soci, con i quali condividiamo in pieno questo progetto ambizioso”. 
Sulla sua nuova nomina, ha dichiarato: “Il primo pensiero è che raddoppierò il mio tempo per questa società, per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che quando sono entrato, ho promesso. Penso che con la fame, con la dedizione, il saper cogliere le opportunità e le innovazioni, tutto questo si possa raggiungere. Abbiamo ricostruito la società, concependola come un’azienda. Questa è stata la nostra scelta vincente, ora i risultati sportivi devono ritornare quell’importante sacrificio che abbiamo fatto”. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share