Perugia si impone al PalaOlimpia. Mercoledì c'è gara 3

19/04/2015

Perugia si impone al PalaOlimpia. Mercoledì c'è gara 3
CALZEDONIA VERONA - SIR SAFETY PERUGIA 1-3 (19-25, 14-25, 26-24, 23-25)
CALZEDONIA VERONA: Zingel 6, Coscione 3, Pesaresi (L), Gitto, Gasparini 19, Deroo 13, White 1, Bellei, Sander 8, Anzani 5. Non entrati Blasi, Centomo, Borgogno. All. Giani. 
SIR SAFETY PERUGIA: Buti 10, Fromm 19, De Cecco 10, Giovi (L), Beretta 6, Vujevic 6, Atanasijevic 18, Fanuli (L), Sunder. Non entrati Paolucci, Cricco, Barone, Tzioumakas, Maruotti. All. Grbic. 
ARBITRI: La Micela, Braico. NOTE - durata set: 27', 22', 34', 35'; tot: 118'. 
 
Servirà gara 3 per decidere chi tra la Calzedonia Verona e la Sir Safety Perugia accederà alla semifinale scudetto. Dopo il successo dei gialloblù a Perugia, è arrivata la vittoria dei ragazzi di Grbic al PalaOlimpia davanti a 4200 spettatori, trecento arrivati dall’Umbria. La Sir Safety gioca una partita con grandissima efficienza in tutti i fondamentali per due parziali e mezzo, portandosi avanti nel punteggio per 0 a 2. Verona recupera nel finale di terzo set sette punti di svantaggio e riapre la partita che nel finale è accesa e spettacolare. Alla fine vince Perugia, per 23 a 25 nel quarto parziale. Grande protagonista della partita il palleggiatore De Cecco, capace disistare alla perfezione i palloni per i suoi compagni di squadra. E’ lui l’MVP del match.  
Verona parte alla grande, il turno al servizio di Zingel dà il la al primo break, con Anzani che firma il 3 a 1. Verona mantiene il vantaggio fino al 7 a 4, messo a terra da Gasparini poi il recupero di Perugia con il pareggio che arriva sul 7 a 7. Atanasijevic, con due palle consecutive, porta avanti i suoi fino al 9 a 12. E’ un break che Verona riesce solo ad assottigliare, portandosi sul 12 a 13. Poi la Sir Safety scappa ancora fino al 16 a 19 ma Deroo con un ace, mette giù il 18 a 19. Sander manda out per il 18 a 21 poi gli umbri allungano fino al 19- 25 finale.
Nel secondo parziale grande avvio di Perugia che si porta sul 2 a 8. Verona perde di efficienza in attacco mentre Perugia gioca con qualità e senza sbavature. Il set fila via liscio senza grossi sconvolgimenti; le due squadre arrivano con lo stesso distacco sull’11 a 17; poi, però, via via aumenta ancora. La Calzedonia Verona è imprecisa in ricezione mentre gli attacchi di Perugia sono praticamente sempre vincenti (72% finale). Il parziale si chiude sul 14 a 25. 
Nel terzo parziale, è ancora una volta Atanasijevic a portare avanti i suoi (5-7) poi Sander e Gasparini riportano avanti i gialloblù che passano a condurre sul 9 a 8. Contro break di Perugia con Anzani e Sander che schiacciano fuori per il 9 a 12 poi due ace consecutivi di De Cecco (9-14). La Calzedonia sembra faticare, Fromm mette giù il 15 a 20 poi il grande recupero dei gialloblù che con Coscione al servizio recupera sei punti e pareggia sul 22 a 22. Anzani è protagonista con tre muri e il pubblico del PalaOlimpia accompagna i gialloblù ai vantaggi. Al 26 a 24, un autentico boato.
La Calzedonia Verona riparte con grandissima determinazione nel quarto set. Al time out tecnico sono due i punti di vantaggio (12-10) per i gialloblù con il parziale che dopo il break iniziale dei padroni di casa si sviluppa sul filo dell’equilibrio. Fromm tiene i suoi i partita (14-13) poi l’errore di Anzani e Atanasijevic portano avanti 15-16 Perugia. Gli umbri si portano sul 16 a 18, poi Deroo manda fuori per il 17 a 20 e sul 19 a 24 la partita prende definitivamente la strada di Perugia. Finale vibrante con la Calzedonia che sogna un’altra rimonta. Rosso a Grbic per proteste (22-24) poi muro di Sander ma Atanasijevic chiude sul 23 a 25.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share