Palladium Cup. La Calzedonia fa sua la prima gara: 3 a 0 contro Padova

17/10/2015

Palladium Cup. La Calzedonia fa sua la prima gara: 3 a 0 contro Padova
 Calzedonia Verona – Tonazzo Padova 3 -0 (25-23, 25-22, 26-24)
Calzedonia Verona: Zingel 6, Pesaresi (L), Gitto 10, Lecat 10, Spirito, Frigo (L), Baranowicz 3, Bellei 11, Sander 12, Sgrò ne, Bucko ne, Zanini ne, Magalini ne. All. De Cecco. 
Tonazzo Padova. Cook 8, Bassanello (L), Leoni ne, Orduna 2, Giannotti 14, Balaso (L), Quiroga ne, Volpato 11, Averill, Berger 6, Milan 3, Diamantini 2, Lazzaretto ne. All. Baldovin. 
 
Schio. La Calzedonia Verona vince il primo test match al Palacampagnola di Schio, gara di apertura della Palladium Cup. I gialloblù si impongono per 3 a 0 contro la Tonazzo Padova, che hanno dato buone indicazioni allo staff gialloblù. 
La Calzedonia Verona scende in campo con Baranowicz in cabina di regia, Bellei opposto, Gitto e Zingel al centro, Lecat e Sander schiacciatori con Pesaresi libero. La Tonazzo Padova risponde con Orduna palleggiatore, Giannotti opposto, Diamantini e Volpato centrali, Berger e Cook schiacciatori e Balaso libero. 
Il primo break è di Padova, che si porta sull’1 a 3 dopo l’out di Lecat. La Calzedonia reagisce in maniera decisa; Baranowicz gestisce al meglio i suoi attaccanti e i gialloblù allungano fino al 7 a 3 firmato da Sander. Un break che costringe Baldovin chiedere la prima interruzione tecnica. Il rientro in campo è ancora gialloblù con Zingel che firma un perentorio muro (8-3). La gara si fa equilibrata, al time out tecnico Verona è avanti 12 a 8. Il +5 arriva dopo una super difesa di Lecat, con l’azione concretizzata da Sander. La Calzedonia fatica solamente nel finale, quando perde di intensità in attacco. Ci pensa Bellei a mettere giù l’ultimo pallone. Si chiude sul 25 a 23. 
Nuovo break della Calzedonia Verona in apertura di secondo parziale. Bellei e Lecat confezionano il 2 a 0, subito raddoppiato con il quarto punto firmato da Bellei a muro. Sander e Baranowicz confermano il vantaggio (8-5) ma Padova rimane concentrata e la gara si fa ancora una volta equilibrata. De Cecco è costretto a chiamare time out sull’11 a 10. Berger, con un ace, mantiene Padova sul meno 1 (15-14) e Giannotti firma il vantaggio sul 16 a 17. Verona reagisce, Sander e Gitto riportano subito avanti i gialloblù subito seguito dall’ace di Baranowicz (19-17). La Calzedonia non sbaglia più un colpo e conquista anche il secondo parziale: 25 a 22.
La Tonazzo parte meglio nel terzo parziale. Quando Lecat commette l’errore in attacco, i patavini guidano sul 2 a 5. Proprio lo schiacciatore belga guida i gialloblù nel recupero e il suo ace vale il 5 a 5. Le squadre giocano a viso aperto: la Tonazzo si porta sul 10 a 12, Verona recupera e direttamente da una difesa di Bellei passa a condurre sul 13 a 12 poi Zingel schiaccia il 14 a 12. Il finale è bellissimo, giocato punto su punto con Verona che nel finale la spunta con un break che consegna il parziale ai vantaggi.
La Calzedonia Verona sarà ora impegnata nella terza gara della giornata contro Monza. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share