Match sul filo del rasoio in terra piacentina: termina 3 a 2 per Piacenza al tie break

16/10/2016

Match sul filo del rasoio in terra piacentina: termina 3 a 2 per Piacenza al tie break
LPR Piacenza - Calzedonia Verona: 3-2 (25-23, 21-25, 25-18, 20-25, 17-15)
LPR Piacenza: Aletti 9, Marshall 16, Tencati 2, Hierrezuelo 7, Hernandez 25, Clevenot 7, Manià (L); Parodi, Papi 5, Zlatanov, Yosifov 6, Cottarelli. All. Giuliani
Calzedonia Verona: Zingel 15, Kovacevic 27, Baranowicz 1, Anzani 10, Ferreira 18, Djuric 9 ; Giovi (L), Paolucci, Lecat, Holt, Frigo, Mengozzi, Stern. All. Giani
Arbitri: Cesare S., la Micela S.
Durata set: (0.27, 0.31, 0.23, 0.25, 0.25))
MVP: Samuele Papi
Piacenza: Partita della verità per Verona, dopo le vittorie con Latina e Molfetta, i gialloblu, finalmente al completo con Djuric e Ferrieira in campo, trovano di fronte una squadra totalmente rinnovata che ritrova a sua volta un giocatore importante come Marshall. Parola d’oridne, per i ragazzi allenati da coach Giuliani reduci da due sconfitte consecutive, è vincere e così Piacenza comanda la partita con Verona che rincorre e che arriva al tie break dopo un quarto set giocato ad altissimi livelli e che termina a più cinque per gli scaligeri (20-25). Tra i più positivi in campo, in casa BluVolley, c’è sicuramente, ancora una volta, Uros Kovacevic, autore di 27 punti con una percentuale del 61% in attacco. Tra i nuovi arrivi, bene Ferreira che chiude il match con 18 punti e il 52% in attacco, meno bene invece Mitar Djuric che chiude l’incontro con 9 punti all’attivo. Una partita dalle grandi emozioni, rimasta in bilico fino all’ultima palla e che vede Verona subire la prima sconfitta di questo campionato.
La Cronaca: Una prima frazione di gioco al cardiopalmo, è di Verona il primo break con un muro a due di Djuric e Zingel che porta il risultato sul 3 a 5. Si va avanti punto su punto fino al distacco di Piacenza che gioca bene sotto rete con Tencati e che realizza un ace con Marshall. Verona non riesce a reagire e si arriva al più cinque di Piacenza (12-7). BluVolley che inizia a rispondere e ad essere più precisa in ricezione, sale in cattedra Uros Kovacevic e con quattro ace di fila si arriva alla parità (12 -12). Si va nuovamente avanti punto su punto fino al nuovo break di Piacenza che arriva da un bel pallonetto di Aletti. Verona imprecisa in battuta sul finale di set e dopo un’invasione di Djuric, termina 25 a 23 per Piacenza. Secondo set che inizia forte per Verona, dopo pochi scambi è già 0 a 4. Bene in questa frazione di gioco il centrale veronese Simone Anzani che va a muro per due volte. La squadra di Giani rimane sempre avanti e si arriva addirittura sul più sette dopo un ace di Ferreira (2-9). Verona che rimane davanti fino alla fine, anche se soffre il recupero di Piacenza che arriva sul 21 a 23 dopo due ace di Hernandez che in battuta fa impensierire la squadra gialloblu. Finale di set che vede protagonista kovacevic, prima mura su Hernandez e poi con un ace chiude i giochi, finisce 21 a 25. Terzo set equilibrato che vede le due squadre giocare ad armi parti fino al primo e vero berak di Piacenza che arriva con il cubano Hernandez 13 a 10. Time out Verona, ma il solito Hernandez con un ace porta la squadra di Giuliani sul più quattro (14-10). Verona non riesce a reagire, nonostante due punti consecutivi di Kovacevic sul finale di set, e il risultato si fissa sul 25 a 18. Un quarto set, che come il terzo, parte con molto equilibrio. Molti errori a servizio da entrambe le parti. Primo break che arriva con Kovacevic che approfittando di una ricezione sbagliata porta il risultato sul 10 a 12. Verona che poco più tardi, con Djuric alla battuta, arriva a più cinque (15-20). La Calzedonia Verona rimane avanti fino alle fine del set, quando un primo di Anzani chiude il parziale sul 20 a 25. Si va al tie break. Un set che si gioca punto su punto fino all’ultima palla, la spuntano i piacentini. Hernandez la mette giù, termina 17 a 15. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share