#LIVEBIRA, le parole del capitano

25/11/2017

#LIVEBIRA, le parole del capitano
Dopo l’intervista a coach Grbic, è tornato l’appuntamento con le interviste live ai protagonisti del mondo gialloblù. In occasione di Verona-Monza, che sarà giocata domenica all’AGSM Forum, l’ospite di questa puntata è stato Emanuele Birarelli, capitano della Calzedonia, che ha risposto alle domande e curiosità dei tifosi, in diretta sul canale Instagram del club.

Il capitano ha spaziato tra vari argomenti: dal prossimo impegno della Calzedonia in Superlega (“contro Monza sarà una partita difficile, è una squadra in crescita, un gruppo nuovo che sta ingranando e ha messo in difficoltà Civitanova, che non è da tutti. Dovremmo stare attenti, ci aspettiamo di portare a casa punti utili alla classifica, ma dobbiamo giocare con la stessa attenzione dei grandi match e non sottovalutare gli avversari”), al commento sulla scorsa gara contro Sora (“ero influenzato e ho guardato la partita dal pc: è stata strana, non abbiamo espresso la nostra pallavolo migliore, ma siamo stati bravi nei momenti decisivi, a non sbagliare ed essere aggressivi; abbiamo portato a casa tre punti importanti”).

Da ex bandiera di Trento, Birarelli ha detto la sua anche sul periodo difficile della Diatec (“sono molto affezionato alla città e alla società, mi spiace per questo loro momento no, ma non ne stanno facendo drammi, hanno pazienza di aspettare che i risultati arrivino e così sarà: c’è tempo per fare bene, i play off sono ancora lontani e questo è un discorso valido anche per noi”) .

L’intervista si è poi spostata sull’argomento nazionale, di cui Birarelli è stato capitano per anni: “vedo questa nazionale in modo positivo, la squadra e i giocatori sono forti e validi. L’anno prossimo, poi, ci sarà la grande occasione di mettersi in mostra con un mondiale giocato in casa, in cui mi aspetto di vedere un vero gruppo, unito e coeso, disposto a mettersi al servizio della squadra e della maglia, che non molla, segue la stessa direzione, fa divertire e appassionare gli italiani. È questo quello che conta”.

C’è poi spazio per un commento sui calendari serrati tra nazionale e club, una materia molto discussa ultimamente, in cui il capitano gialloblù sostiene che “è una questione importante, in cui i vertici della pallavolo mondiale dovrebbero intervenire, per tutelare noi giocatori. In questo periodo, tra novembre  e dicembre, è normale che gli atleti impegnati anche in nazionale abbiano una flessione nel rendimento e per questo motivo sarebbe importante programmare una preparazione fisica adeguata, anche durante la stagione in club, per preservare il fisico. Il rischio di contrarre infortuni, oltretutto, con un numero così importante di partite giocate, è alto.”

Birarelli risponde, poi, alla curiosità su quali siano stati i suoi allenatori di riferimento (“ce ne sono stati tanti, ma faccio i nomi di Lorenzetti, proprio qui a Verona anni fa, che mi fece capire cose importanti per la mia carriera e come intendere l’essere un atleta, e Stoytchev, che mi ha spinto oltre i miei limiti. Con Nikola Grbic mi trovo molto bene: è un allenatore che sa in modo chiaro quello che vuole dai suoi giocatori e questo rende più facile provare a metterlo in pratica”), alle caratteristiche che deve avere un capitano (“deve essere in primis un esempio per gli altri, a livello di comportamento: non devono mancare voglia e spirito di fare bene in allenamento e anche se non mi sento in forma non deve trapelare, se no darei il messaggio sbagliato ai miei compagni. Inoltre è indispensabile essere sempre a disposizione, pensare sì a se stessi, ma anche agli altri, soprattutto ai ragazzi più giovani, capire quello di cui hanno bisogno, magari una parola in più”).

Infine, il capitano si lascia andare a un sorriso, ripensando alla maratona con Ravenna (“non mi è mai capitata una partita così lunga, tra video check e dei referti elettronici che non funzionano, credo sia la prima volta”) e rivolge un appello a tutti i tifosi: “venite al palazzetto, in casa e anche fuori. L’ultima partita con Ravenna è stata divertente e speriamo di continuare così, perché lo spettacolo è importante e di conseguenza lo è il risultato per andare a casa felici. Vi aspetto domenica già dalle 17 all’AGSM Forum!
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share