"Le cose sono cambiate"

14/01/2018

"Le cose sono cambiate"
VERONA – Queste le parole del Diesse Gian Andrea Marchesi, rilasciate al quotidiano L'Arena, prima del match contro Modena, al PalaPanini, in programma stasera alle 18.

«Quello che posso dire è che rispetto alla gara di andata a Verona le premesse son completamente diverse. Allora la nostra squadra era appena stata assemblata mentre Modena aveva cambiato poco durante l’estate e gran parte dei giocatori si conoscevano a memoria.

In questi pochi mesi Calzedonia ha fatto passi da gigante e lo abbiamo visto anche in occasione delle ultime due gare vinte contro Castellana e Padova. I problemi dell’Azimut non ci devono interessare poiché, indipendentemente dalla formazione che verrà schierata oggi, dovremo sempre fare i conti con campioni che hanno vinto molto anche a livello internazionale.

Un fuoriclasse come Earvin Ngapeth, giusto per citarne uno, è in grado di fare la differenza in qualsiasi squadra e in qualsiasi momento. Sappiamo che Modena non può permettersi di perdere una seconda gara consecutiva, dopo quella di Piacenza, per non compromettere il terzo posto. E vincere al PalaPanini è un impresa anche per le grandissime squadre, ma come dicevo noi siamo cresciuti molto e vogliamo provarci.

Bisogna metterci ancor più convinzione nei nostri mezzi perché questo è un aspetto fondamentale. Solo se li mettiamo in pressione al servizio possiamo sperare di farcela, altrimenti il loro regista Bruno non avrà difficoltà a servire tutte le bocche da fuoco su cui può contare l’Azimut».
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share