La Calzedonia Verona vola. Vittoria contro Molfetta per 3 a 1

08/03/2015

La Calzedonia Verona vola. Vittoria contro Molfetta per 3 a 1
 CALZEDONIA VERONA - EXPRIVIA NELDIRITTO MOLFETTA 3-1 (25-23, 23-25, 25-14, 25-15)
CALZEDONIA VERONA: Zingel 11, Coscione 3, Pesaresi (L), Gitto 2, Gasparini 18, Deroo 11, White 2, Bellei, Borgogno, Sander 13, Anzani 12. Non entrati Blasi, Centomo. All. Giani. 
EXPRIVIA NELDIRITTO MOLFETTA: Candellaro 4, Noda Blanco 7, Sket 15, Del Vecchio, Spirito, Romiti (L), Bossi 5, Blagojevic, Hierrezuelo 3, Despaigne Jurquin 2, Piscopo. Non entrati Porcelli. All. Di Pinto. 
ARBITRI: Satanassi, Gnani. NOTE - durata set: 25', 28', 22', 21'; tot: 96'.
 
La Calzedonia Verona continua nella sua marcia. Vince contro Molfetta, per 3 a 1, e conquista la sua decima vittoria nelle ultime nove gare. I ragazzi di Andrea Giani mettono in campo un’altra prestazione maiuscola che ha esaltato i 3400 spettatori presenti i quali hanno salutato il punto finale con un vero e proprio boato. Cinque gialloblù vanno in doppia cifra (Zingel, Anzani, Deroo, Sander e Gasparini) ma è la prestazione di tutto il collettivo il plus della Calzedonia: 9 ace e 14 muri punto con un attacco che si assesta sul 56% di positività. I gialloblù arrivano così a quota 44 punti in classifica generale ed eguagliano il record della società, stabilito nella stagione 09/10 in un campionato, però, a 15 squadre. Anzani è votato MVP della gara, per lui 12 punti: 8 in attacco, 3 a muro e 1 ace. 
La Calzedonia Verona scende in campo con Coscione in cabina di regia, Gasparini opposto , Anzani e Zingel al centro, Deroo e Sander schiacciatori e Pesaresi libero. 
Molfetta risponde con Hierrezuelo palleggiatore, Torres opposto, Sket e Noda Blanco schiacciatori, Bossi e Candellaro al centro con Romiti libero.
La Calzedonia Verona parte subito forte. I turni al servizio di Coscione e Sander lanciano i gialloblù sul 5 a 1. L’ace di Torres, il muro di Bossi e il tocco di seconda intenzione di Hierrezuelo riportano in parità la gara (6-6), poi arriva l’errore dalla linea dei nove metri di Torres e un ace di Gasparini (8-6). Al time out tecnico i gialloblù sono avanti di tre lunghezze (12-9), poi la gara torna ad essere equilibrata, almeno fino a quando Gasparini non va a colpire ancora con un ace (16-12). L’Exprivia risponde con un break (16-14); Sander, con un grande colpo sulle mani del muro di Molfetta, sbroglia una situazione complicata mettendo a terra il 19 a 17, ma il pareggio arriva comunque poco dopo con Sket che mette giù il 20 a 20. Il finale è giocato punto su punto, Verona conquista la prima palla set sul 24 a 23 subito capitalizzata da Sander che chiude 25 a 23. 
Nel secondo parziale, Molfetta prende subito il largo. Le percentuali in attacco di Verona scendono e la formazione ospite ne approfitta per allungare fino al 7 a 11, messo a terra da Noda Blanco. La Calzedonia riesce a mettere a segno un break con l’attacco di Gasparini e con il muro di Sander su Torres che consente ai ragazzi di Andrea Giani di recuperare fino al 13 a 14. Anzani, con un muro, tiene agganciata Verona poi con lo stesso fondamentale Torres ferma Gasparini e Molfetta vola sul 15 a 18. E’ ancora Anzani, con un muro, a mantenere agganciata Verona (17-18). Nel finale è ancora Molfetta ad allungare e Giani è costretto al time out (20-22). L’ace di Sket, al rientro in campo, segna il parziale: 20 a 23. Noda Blanco schiaccia il 24 a 21; Verona si riavvicina ma il finale è 23 a 25. 
Subito break targato Calzedonia Verona in apertura di terzo set. Gasparini schiaccia il 4 a 2 poi Bossi manda fuori per il 5 a 2 dei gialloblù. Gasparini mette a terra il suo terzo ace della gara per l’8 a 4; Sander, poi, manda le due squadre sulle panchine per il time out tecnico sul 12 a 9 dopo che Molfetta è riuscita, con due muri consecutivi, a fermare i gialloblù. Zingel, con il suo muro, mantiene invariate le distanze tra le due squadre (14-10) poi Gasparini firma il 15 a 10, sempre a muro, questa volta su Sket. La Calzedonia Verona allunga ancora mentre Molfetta abbassa l’intensità di gioco. Zingel mura Torres per il 20 a 11, con i gialloblù che corrono verso la conquista del set. Gasparini sfonda il muro di Molfetta per il 24 a 13; il muro di Sander chiude sul 25 a 14. 
L’inizio del quarto set è un monologo della Calzedonia Verona. Il turno al servizio di Taylor Sander, porta i padroni di casa sul 7 a 1, con tutto il pubblico del PalaOlimpia che inizia a fare festa. Poco dopo un nuovo ace, questa volta di Anzani, lancia la Calzedonia sul punteggio di 10 a 2. Di Pinto chiama time out ma Verona continua su ritmi elevatissimi; sul 15 a 6, Piscopo entra per Bossi ma subito ancora Gasparini va a colpire. Sander continua ad essere infermabile e Verona mantiene saldo il comando del gioco. Gitto, entrato in campo nel finale, stampa il muro del 19 a 9. Il finale è scontato: White colpisce Despaigne con l’ace del 23 a 13 poi mette giù anche il 24 a 13, sempre dai nove metri. Finisce 25 a 15 con il PalaOlimpia che esplode con un boato.
 
Mitja Gasparini: “Ci aspettavamo una gara difficile, si è visto nei primi due set che la gara poteva essere equilibrata. Poi nel terzo abbiamo giocato un bellissima pallavolo, senza errori e siamo stati bravi nel quarto parziale a partire forte fin dall’inizio e poi chiudere a nostro favore con un buon margine”.
 
Vincenzo di Pinto: “Abbiamo avuto difficoltà in ricezione e dal terzo set non siamo riusciti a venirne fuori mentre Verona è stata davvero brava. La partita ha avuto un ritmo molto alto nei primi due parziali e poi quando noi abbiamo iniziato a faticare sulle battute flottanti della squadra di casa, abbiamo faticato molto in tutto il nostro gioco”. 
 
I RISULTATI
Calzedonia Verona-Exprivia Neldiritto Molfetta 3-1 (25-23, 23-25, 25-14, 25-15); Cucine Lube Banca Marche Treia-Vero Volley Monza 3-1 (25-18, 23-25, 25-17, 25-21); Copra Piacenza-Top Volley Latina 3-2 (19-25, 25-23, 25-20, 17-25, 15-10); Revivre Milano-Sir Safety Perugia 0-3 (27-29, 20-25, 24-26); Altotevere Città di Castello-Sansepolcro-Parmareggio Modena 0-3 (13-25, 18-25, 17-25); CMC Ravenna-Tonazzo Padova 3-0 (25-23, 26-24, 25-22).
Riposa: Energy T.I. Diatec Trentino
 
CLASSIFICA - SINTETICA 
9ª Giornata Rit. (08/03/2015) - Regular Season SuperLega UnipolSai, Stagione 2014 
Parmareggio Modena 54, Energy T.I. Diatec Trentino 50, Cucine Lube Banca Marche Treia 48, Calzedonia Verona 44, Sir Safety Perugia 42, Top Volley Latina 35, CMC Ravenna 28, Exprivia Neldiritto Molfetta 27, Copra Piacenza 21, Vero Volley Monza 18, Tonazzo Padova 12, Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 10, Revivre Milano 7.
 
Sigla.com - Internet Partner