La Calzedonia a Palazzo Barbieri. Tosi: ''Orgoglio della nostra città''

18/04/2016

La Calzedonia a Palazzo Barbieri. Tosi: ''Orgoglio della nostra città''
 La Calzedonia Verona è stata ricevuta lunedì a Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona. Un momento istituzionale per celebrare la vittoria della Challenge Cup assieme al sindaco Flavio Tosi e all’Assessore allo Sport, Albero Bozza, in rappresentanza di una città intera. 
Proprietà, giocatori, staff tecnico e dirigenziale sono stati protagonisti della conferenza stampa, aperta dall’assessore Bozza. “A questa società e a questa squadra va un doveroso ringraziamento per l’importante risultato e per la vittoria. E’ un’impresa storica per la città di Verona ma anche a livello nazionale. E’ un orgoglio per tutta Verona avere una squadra protagonista fino all’ultimo atto che in Siberia è riuscita a conquistare il primo trofeo continentale della sua storia. Ringrazio la Società, i giocatori, tutto lo staff: avete fatto innamorare moltissimi veronesi a questo bellissimo sport”.
A seguire l’intervento del sindaco, Flavio Tosi: “Il mio è il ringraziamento di una città intera per il prestigioso traguardo Europeo. L’esempio positivo dei campioni trascina positivamente i ragazzi ad avvicinarsi allo sport. Di questo vi ringrazio perché è fondamentale la pratica sportiva dei ragazzi per tutti i valori positivi che lo sport porta con se. Avete dato un esempio, non solo a livello nazionale ma anche europeo, di come la capacità manageriale e l’impegno possano dare risultati straordinari”.
Stefano Magrini, presidente di BluVolley Verona, ha poi aggiunto: “Personalmente sono onorato di rappresentare questa società assieme ai miei soci, Luca Bazzoni, Natalino Bettin ed Andrea Corsini, persone meravigliose con le quali stiamo condividendo questo percorso. Ringrazio l’amministrazione comunale, non ci dimentichiamo che questa società tre anni fa doveva sparire ma con l’incitamento delle istituzioni per andare avanti e ripartire, abbiamo proseguito e rilanciato. Eravamo nel punto più basso della storia di questa società, poi siamo ripartiti e ora ci troviamo ad essere l’unica formazione maschile tra calcio, basket e volley a vincere una competizione europea. Come ci ha insegnato il nostro percorso, con dedizione e lavoro, si può arrivare a determinati livelli. Sono orgoglioso di rappresentare questa società, questa squadra e questa città”.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share