Kioene Padova - Calzedonia Verona 0-3

17/11/2019

PADOVA – Verona fa suo il derby veneto e torna alla vittoria con un perentorio 0-3 in casa di Padova nella sesta giornata d’andata di SuperLega.

1° set: Verona in campo con Asparuhov, Boyer, Solé, Cester, Spirito, Muagututia e Bonami. Grande partenza degli scaligeri con la coppia Asparuhov-Boyer a pieno regime in attacco che porta subito il parziale sul 6-9. Padova cerca di tenersi al passo con Ishikawa che mette a terra un diagonale imprendibile, ma ci pensa Solé a riportare il possesso ai suoi con un gran muro su Volpato. I gialloblù si mantengono stabilmente a + 5 dai padroni di casa, ma l’ace di Hernandez costringe Stoytychev al time out. Verona torna in campo e infila un uno-due micidiale con l’ace di Cester e il gran muro di Boyer su ishikawa. Poco dopo è proprio l’errore in battuta del giapponese a consegnare il set ai gialloblù. 19-25 il finale.

2° set: inizio di set tutto in chiave scaligera e Verona che cerca la fuga con Asparuhov a creare problemi al servizio. Sul 3-9 fantastica combinazione tra Spirito e Muagututia che lascia impotente la retroguardia padovana e conferma la gran serata dello schiacciature statunitense. I padroni di casa rialzano la testa con Ishikawa che infila una bella doppietta e Randazzo che centra il mani fuori che fa respirare i suoi. Verona continua a rispondere colpo di colpo e a mantenersi in pieno controllo: l’errore di Hernandez al servizio consegna a Verona il punto che vale il 10-15. Continua l’assolo scaligero con Solé ad arginare al centro della rete e Bonami a salvare palloni importanti. Spirito brilla in regia e serve a Muagututia il pallone del 14-22. È ancora un errore dei padovani a regalare il set a Verona, stavolta con Randazzo.

3° set: inizio equilibrato con Padova che tiene il passo veronese. Sul 4-5 Solé mette i panni del regista e sorprende tutti con un alzata al bacio per Boyer che non si fa pregare e fulmina la difesa di casa. L’ace di Muagututia fa saltare sugli spalti i tifosi gialloblù accorsi a Padova per sostenere Verona e rilancia la fuga degli ospiti. Stephen Boyer continua ad essere l’incubo di giornata per la formazione di Baldovin e dopo un’azione infinita inganna il muro avversario e mette a terra un missile imprendibile. L’ace di Spirito porta i suoi sul 13-19 e lancia Verona verso la vittoria. Casaro risponde con un servizio perfetto che mantiene vive le speranze di Padova, e carica i suoi. Ishikawa centra una striscia positiva e avvicina Verona, ma non basta. Asparuhov corona una prestazione quasi perfetta con l’ace che annulla le speranze di rimonta degli avversari e chiude definitivamente il match sul 21-25.

Radostin Stoytchev: “Vittoria molto importante per la classifica, per il punteggio e per il gioco. Abbiamo lavorato molto bene a muro mettendoli in difficoltà in attacco: Boyer ha chiuso bene la sua zona, e Cester e Solé sono stati molto dinamici e per la squadra di casa è stata molto dura in fase offensiva. L’unico momento buio è stato nel terzo set quando pensavo di averla già chiusa, ma poi siamo riusciti a portarla a casa e questo conta più di tutto. Adesso ci aspetta una trasferta difficile che non abbiamo il tempo di preparare al meglio, ma faremo o di tutto per raggiungere il nostro obiettivo”

Sebastian Solé: “E’ stata un bella partita. Volevamo tanto vincerla e così abbiamo fatto. Lo scorso anno abbiamo vissuto brutti momenti qui e oggi li abbiamo cancellati. Siamo tornati alla vittoria giocando come sappiamo e questo è fondamentale anche in vista dei prossimi impegni. Vibo? Sarà una partita difficile, nonostante oggi abbiamo fatto bene. Dobbiamo mantenerci sul pezzo. Cerchiamo di dare il massimo anche se ci sono tanti impegni ravvicinati”.

TABELLINO

KIOENE PADOVA – CALZEDONIA VERONA 0-3 (19-25; 17-25; 21-25)

KIOENE PADOVA: Polo 6, Bassanello (L), Merlo ne, Fusaro ne, Cottarelli 0, Canella ne, Dadani (L), Volpato 5, Travica 1, Ishikawa 8, Casaro 0, Randazzo 6,  Hernandez 11, Barnes 0. All. Baldovin
CALZEDONIA VERONA: Kluth ne, Marretta 0, Birarelli 9, Asparuhov 9, Boyer 21, Franciskovic 0, Solé 8, Cester 7, Spirito 3, Muagututia 5, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L), Chavers ne. All.: Stoytchev.

ARBITRI: Piana, Saltalippi

STATISTICHE

Kioene Padova: attacco 41%, ricezione 60% (perfetta 40%), muri 2, battute: ace 6, sbagliate 13

Calzedonia Verona: attacco 47%, ricezione 33% (perfetta 27%), muri 12, battute: ace 7, sbagliate 11

NOTE

Spettatori: 2.846. MVP: Boyer. Durata dei set: 26’; 27’; 26’. Totale: 1h 19’

Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share