Itas Trentino - NBV Verona 0-3

04/10/2020

TRENTO - E’ impresa! Verona porta a casa la prima vittoria della stagione e lo fa da vera squadra, su un campo difficilissimo come quello di Trento. Il derby dell’Adige regala grandi giocate e set combattutissimi fino all’ultimo punto, ma a spuntarla alla fine sono gli uomini di Stoytchev, grande ex della serata con capitan Kaziyski, grazie al definitivo 0-3.

Un successo importante anche per l’immediato futuro, visto visto che il prossimo impegno con Monza è già alle porte, e si giocherà tra le mura amiche delll’Agsm mercoledì 7 ottobre.

1° set: il sestetto iniziale scelto da Stoytchev è composto da Jaeschke, Spirito, Boyer, Zanotti (all’esordio stagionale), Aguenier, Kaziyski e libero Bonami. Buona partenza per i gialloblù che iniziano subito forte mettendo pressione dai 9 metri con capitan Kaziyski e Jaeschke. Trento tiene il passo e fissa il punteggio sui 6-6 con un gran colpo in diagonale di Lucarelli. Si gioca punto a punto, ma Verona tenta la fuga con un super Kaziyski a guidare gli assalti e Bonami solido in difesa: 12-14 il parziale. Lisinac e Giannelli duettano perfettamente e infilano due primi tempi perfetti che permettono a Trento di accorciare. Zanotti chiude la porta in faccia a Dick Kooy con un muro perentorio sul 19-19, poi un pasticcio di Bonami e Boyer riconsegna il servizio ai padroni di casa. Ma alla BLM Group Arena è battaglia vera: Verona c’è e risponde colpo su colpo portandosi avanti sul 23-24; Peslac sbaglia dai 9 metri e il set point finisce in rete sul nascere. Il finale è incandescente, ma la firma del definitivo 26-28 è di Boyer che piazza un monster block su Abdel Aziz. 

2° set: partenza fulminante dei gialloblù sull’onda del set precedente e tabellone che segna 3-6 dopo i primi scambi. Abdel-Aziz e Kooy salgono in cattedra e acciuffano il pareggio sul 10-10, ma Verona continua a spingere e torna subito a condurre con l’astutissimo mani fuori di Jaeschke. Giannelli carica i suoi, smista bene e Lucarelli sgancia un missile terra-aria da pipe che da respiro ai Trentini. Podrascanin torna protagonista al centro della rete e porta avanti i padroni di casa sul momentaneo 21-19. Verona tiene alto il ritmo con i colpi di Boyer e l’ace di Jaeschke che riportano tutto in equilibrio, preannunciando un finale di fuoco. 23-23 il parziale. Abdel-Aziz sbaglia il lungolinea e consegna a Verona la prima possibilità i chiudere il set. È sempre di Boyer la firma sul successo scaligero, come nel set precedente, con una super murata ai danni di Kooy. 23-25 il finale.

3° set: inizio di set in equilibrio, con Kaziyski protagonista per Verona e Podrascnain su sponda trentina. Aguenier duetta bene con Spirito e mette a segno punti importanti che portano in vantaggio i gialloblù sul momentaneo 8-9. Jaeschke non sbaglia un colpo e in ricezione è impeccabile; Spirito smista alla grande servendo i compagni al millimetro e consente a Verona di aumentare il divario. 13-17 il parziale dopo l’ace di potenza di KK. Trento subisce la pressione e colleziona una serie di errori che favorisce gli ospiti. I gialloblù non si fermano più e continuano a colpire portandosi sul 16-23 e pregusta il successo. Trento non ci sta e sferra un ultimo assalto con Kooy, ma non basta. Verona incassa, difende e riparte più forte garantendosi ben 6 match ball sul 18-24. È sempre guerra aperta sottorete, ma alla fine arriva il punto decisivo di capitan Kaziyski che fa esplodere tutti il gruppo in un boato di gioia sul definitivo 21-25. Una vittoria, la prima stagionale, tanto sudata, quanto meritata, contro una vera corazzata.

Le dichiarazioni di Kaziyski: “Vittoria preziosissima. Abbiamo conquistato un successo che vale doppio perché è arrivato in trasferta e contro una squadra molto forte. Ci serviva una prestazione così perché ci dà una grande carica in vista del prossimo impegno è subito dietro l'angolo. Adesso è importante continuare a lavorare a testa bassa perchè la strada è lunga. Monza? Daremo il massimo, anche se c'è poco tempo per prepararla perciò iniziamo già da domattina a pensarci".

Le parole di coach Stoytchev: “Sono molto contento della vittoria e per i ragazzi che l'hanno conquistata, ma per rispetto verso Trento preferisco non commentare troppo la partita in sé. Certamente siamo stati solidi nei momenti giusti e al servizio abbiamo fatto il nostro dovere creando difficoltà agi avversari. Prospettiva per la sfida con Monza? Mi aspetto una partita molto complicata e da certi punti di vista anche più difficile di questa. Spero che il successo di oggi ci aiuti dal punto di vista psicologico soprattutto nel lavoro dei prossimi giorni. Non dobbiamo illuderci, abbiamo ancora tanto su cui lavorare, perché nonostante il risultato di oggi, Trento rimane una delle favorite per lo scudetto con Lube e Perugia".”.

 

TABELLINO
ITAS TRENTINO - NBV VERONA 0-3 (26-28, 23-25, 21-25)

ITAS TRENTINO: Cortesia 1, Argenta 0, Sperotto 1, Rossini (L), Lucarelli 9, Giannelli 0 (C), Kooy 8, Acuti ne, Bonatesta (L) ne, Abdel-Aziz 21, Sosa ne, Podrascanin 9, Lisinac 3, De Angelis ne. All. Lorenzetti

NBV VERONA: Kaziyski 11 (C), Peslac 0, Aguenier 7, Asparuhov ne, Boyer 12, Spirito 1, Jaeschke 14, Kimerov 0, Zanotti 4, Donati (L) ne, Bonami (L). All.: Stoytchev.

ARBITRI: Simbari, Piana

STATISTICHE

Itas Trentino: attacco 49%, ricezione 49% (perfetta 25%), muri 6, battute: ace 4, sbagliate 15
NBV Verona: attacco 48%, ricezione 48% (perfetta 25%), muri 8, battute: ace 3, sbagliate 14

NOTE
Spettatori: 839. MVP: Jaeschke. Durata dei set: 37’, 31’, 28’.Totale: 1h 36’

Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share