Il derby veneto è di Padova. Calzedonia sconfitta per 3 a 1

14/02/2016

Il derby veneto è di Padova. Calzedonia sconfitta per 3 a 1
 TONAZZO PADOVA - CALZEDONIA VERONA 3-1 (19-25, 25-13, 25-20, 25-20)
TONAZZO PADOVA: Cook 10, Orduna 2, Giannotti 6, Balaso (L), Quiroga 2, Volpato 14, Averill 7, Berger 24, Milan 2. Non entrati Leoni, Bassanello, Diamantini, Lazzaretto. All. Baldovin. 
CALZEDONIA VERONA: Zingel, Kovacevic 16, Pesaresi (L), Gitto 5, Lecat 4, Spirito, Baranowicz 1, Bellei 3, Sander 16, Anzani 8. Non entrati Frigo, Starovic, Bucko. All. Giani. 
ARBITRI: Sobrero, Goitre. NOTE - Spettatori 2950, incasso 12493, durata set: 25', 22', 27', 28'; tot: 102'.
La Calzedonia Verona incappa in una nuova sconfitta. Questa volta contro la Tonazzo Padova, in trasferta, dove il match è terminato sul punteggio di 3 a 1. 
Per i gialloblù un nuovo stop, il quinto nel girone di ritorno su sette gare; la Tonazzo, a fine gara, è superiore in tutti i fondamentali: battuta (6 ace), ricezione, attacco (45%) e muri ce al termine del match sono stati ben 17. 
Per la Calzedonia Verona solamente il primo set da salvare, vinto per 19 a 25, poi seguito da un secondo parziale a senso unico in favore di Padova (25-13) e altri due terminati sul 25 a 20. 
Ancora senza Zingel e Starovic, Giani manda in campo ad inizio match la formazione con tre schiacciatori: Sander, Kovacevic e Lecat; assieme a loro, Baranowicz in cabina di regia, Gitto e Anzani al centro con Pesaresi libero. Padova, invece, con la formazione tipo utilizzata nelle ultime gare composta da Cook e Berger in banda, Giannotti opposto, Orduna palleggiatore, Averill e Volpato al centro e Balaso libero. 
In apertura di primo set la Tonazzo allunga fino al 4 a 1 con due ace, uno di Averill e uno di Giannotti. La Calzedonia, però, trova subito una grande risposta. Il pareggio arriva sul 6 a 6, firmato da Sander. Poi ci pensa Anzani, con un ace, a conquistare il primo vantaggio (6-7). Successivamente i gialloblù di Andrea Giani allungano in maniera progressiva. Sfoderano un attacco efficace, orchestrato perfettamente da capitan Baranowicz. Al termine del set, la positività nel fondamentale è del 61%, contro il 44% dei padroni di casa. Padova prova a riavvicinarsi ai gialloblù in due occasioni, non riuscendo a piazzare però più di due punti consecutivi. Sander, in casa Calzedonia, continua a martellare incessantemente. 10 i punti dell’americano nel primo parziale che termina con il punteggio di 19 a 25.
L’apertura del secondo parziale è invece a favore di Padova. La formazione di Baldovin corre subito avanti dopo il pareggio arrivato sul 4 a 4. Il break della Tonazzo prosegue fino all’8 a 4 quando Giani è costretto al time out. La Calzedonia continua a faticare in attacco, mentre la difesa di Padova è precisa. Giannotti martella dalla linea dei nove metri e conquista il 10 a 4, Volpato ferma Kovacevic e conquista anche il punto successivo. Kovacevic mette la parola fine al break schiacciando il 12 a 5 ma la Tonazzo continua nella propria corsa alla conquista del parziale che termina sul 25 a 13.
Nel terzo parziale, Bellei prende il posto di Lecat e il rientro in campo è segnato dall’equilibrio nelle prime battute (5-5).Il primo break dei padroni di casa arriva con l’errore di Bellei (7-5) subito pareggiato dall’errore di Cook dall’altra parte della rete (7-7). La Tonazzo prova ad allungare ancora (10-8) con il muro di Berger ma ancora una volta la Calzedonia pareggia subito i conti e passa a condurre con l’ace di Bellei (10-11). Il parziale continua ad essere instabile nel punteggio con Padova che mantiene due punti di vantaggio dopo il time out tecnico. Il distacco aumenta nelle fasi successive del match; i padroni di casa arrivano sul 20 a 15 dopo l’errore di Sander. Un distacco che Verona non recupera più, si chiude sul 25 a 20. 
Il quarto set è giocato punto su punto fino a metà. Poi la Tonazzo prende il largo. Kovacevic riavvicina le squadre sul 21 a 20 ma poi non arrivano più punti per i gialloblù che vengono sconfitti con il punteggio di 25 a 20. 
 
RISULTATI
Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0 (25-17, 25-14, 25-20); Ninfa Latina-CMC Romagna - Non ancora disputata 16/02/2016 ore 20:30; LPR Piacenza-DHL Modena 0-3 (20-25, 20-25, 19-25); Tonazzo Padova-Calzedonia Verona 3-1 (19-25, 25-13, 25-20, 25-20); Cucine Lube Banca Marche Civitanova-Revivre Milano 3-0 (25-20, 25-20, 25-17); Gi Group Monza-Sir Safety Conad Perugia 2-3 (21-25, 23-25, 25-22, 25-23, 9-15)
 
CLASSIFICA - SINTETICA 
7ª Giornata Rit. (14/02/2016) - Regular Season SuperLega, Stagione 2015 
DHL Modena 47, Cucine Lube Banca Marche Civitanova 47, Diatec Trentino 41, Sir Safety Conad Perugia 35, Calzedonia Verona 32, Exprivia Molfetta 24, Ninfa Latina 20, Tonazzo Padova 20, Gi Group Monza 19, CMC Romagna 18, Revivre Milano 11, LPR Piacenza 7. 
Note: 1 Incontro in meno: Ninfa Latina, CMC Romagna;
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share