Globo B.P.F. Sora - Calzedonia Verona 1-3

26/12/2019

VEROLI – I gialloblù chiudono l'anno col botto. Nella prima giornata del girone di ritorno tra le mura di Sora, Verona bissa il risultato d’andata dell’AGSM Forum superando i laziali per 0-3 e tornando così alla vittoria.

1° set: Calzedonia Verona in campo con Spirito-Boyer, Solé-Birarelli, Asparuhov-Muagututia. Partenza fulminante dei gialloblù che si portano subito avanti con un bel turno al servizio di Boyer che piazza due ace. Sora subisce la pressione e commette una serie di errori che spiana la strada a Birarelli e compagni per il momentaneo 10-15. Verona abbassa la guardia e gli avversari ne approfittano riguadagnando terreno con il gran muro di Caneschi su Asparuhov. Il bulgaro si riscatta poco con un missile che spiazza la retroguardia dei laziali. Sora riprova a mettere fuori la testa, ma, dopo un gran difesa di Boyer, Muagututia mette il sigillo veronese sul primo set per il 20-25 finale.

2° set: al rientro in campo i padroni di casa cercano subito di cambiare marcia trascinati da un super Ferreira, ma Verona si mantiene in corsa e si riporta a +1 con Boyer. Tutto torna in equilibrio poco dopo sul 14-14 con entrambe le squadre vittime di loro stesse, con errori che pesano sulla qualità del gioco. Verona subisce troppo in ricezione, e incassa due ace in pochi minuti, prima da Ferreira e poi da regista Alfieri, per il 21-20 di Sora. I gialloblù si tengono al passo con Boyer che attacca di potenza e trova il muro-fuori di Ferreira. Spirito s’impone a muro sul capitano laziale e conquista un set Point per Verona, disinnescato poi dall’errore in battuta di Chavers. L’ace di Birarelli mette fine alla frazione sul definitivo 24-26.

3° set: partenza di set equilibrata, con Sora che risponde colpo su colpo agli attacchi di Chavers e Boyer. Poi l’opposto veronese sale in cattedra e trova due diagonali imprendibili per Sorgente, ma il punteggio torna a subito a sorridere ai padroni di casa dopo l’ace di Grozdanov. 13-12 il parziale. Gli scaligeri sbagliano troppo e favoriscono l’allungo di Sora: Boyer centra il nastro al servizio il tabellone dice +3 per il laziali. Ferreira infila una gran palla tra le mani del muro veronese e carica i suoi. Verona disinnesca il primo set point di Sora, ma l’azione seguente non riesce ad arginare Van Tilburg che chiude il parziale sul 25-21.

4° set: gli uomini di Stoytchev entrano in campo con il piglio giusto e cercano subito di scavare il solco con un super Asparuhov che fa tremare la difesa avversaria. Il muro di Sora vacilla sotto i colpi di Boyer e Muagututia e il tabellone ora dice 8-15. Ora Verona viaggia sull’onda dell’entusiasmo e ancora con lo schiacciatore americano mette sotto costante pressione la ricezione avversaria. La difesa dei laziali continua a subire i colpi di Boyer che s’inventa una pialletta corta a scavalcare il muro e regala a Verona il punto del 10-21. Cester si conferma insuperabile sotto rete e chiude la porta in faccia a Miskevich e consegna la vittoria finale ai gialloblù con un perentorio 11-25.

Radostin Stoytchev: “L’importante oggi era portare a casa una vittoria: ci siamo riusciti e questo è molto importante per la classifica. Il primo set è stato in nostro controllo dall’inizio alla fine reggendo il gioco avversario e riuscendo a contrattaccare con efficacia. Nel secondo ce la siamo giocata punto a punto e alla fine l’abbiamo portato a casa anche con un po’ di fortuna. Poi abbiamo abbassato un po’ la guardia, pensando che la partita fosse già chiusa e questo è stato fatale: diversi errori ci hanno condannati a perdere il set. Nel quarto serviva una reazione ed è arrivata e così abbiamo vinto. Perugia? Abbiamo tutto il tempo di prepararla. La buona notizia è che avremo l'intera squadra a disposizione per lavorare al meglio. Questa sosta ci servirà per migliorare in tanti aspetti del nostro gioco, non solo in ottica Perugia”.

Federico Bonami: “Volevamo tanto i tre punti e abbiamo centrato l’obiettivo. Ora ci aspetta un girone di ritorno difficile e sarà fondamentale essere più cinici rispetto a quello d’andata. Stasera è arrivata una bella vittoria, e ora abbiamo due settimane per lavorare sui nostri punti debili e preparare al meglio la partita con Perugia. Tornare qui a Sora? Ho ritrovato tanti amici e affetti. Lo scorso anno sono stato bene qui: in particolare voglio ringraziare il Presidente e tutta la società perché mi hanno dato l’opportunità di esordire in SuperLega. La prossima con Perugia? All’andata ci hanno battuto 3-0, ma eravamo una squadra ancora acerba. Arriveremo al 16 gennaio sicuramente più consapevoli e preparati per affrontarli. Capodanno? Faccio i migliori auguri a tutti i tifosi gialloblù per una buona fine e un buon inizio di 2020 e mando un abbraccio da Sora. E mi raccomando, ci vediamo tutti all’AGSM Forum per il prossimo incontro!”.

TABELLINO
GLOBO B.P.F. SORA - CALZEDONIA VERONA 1-3 (20-25; 24-26; 25-21; 11-21)

GLOBO B.P.F. SORA: Alfieri 1, Sorgente (L), Caneschi 6, Fey 0, De Barros Ferreira 15, Van Tilburg 5, Grozdanov 15, Scopelliti 0, Mauti (L), Battaglia ne, Miskevich 8, Di Martino 2, Radke 2. All. Colucci.
CALZEDONIA VERONA: Kluth ne, Marretta 0, Birarelli 5, Asparuhov 11, Boyer 27, Franciskovic ne, Solé 5, Cester 5, Spirito 4, Aguenier ne, Muagututia 11, Donati (L), Bonami (L), Chavers 5. All.: Stoytchev.

ARBITRI: Saltalippi, Santi

STATISTICHE
Globo B.P.F. Sora: attacco 41%, ricezione 32% (perfetta 19%), muri 7, battute: ace 3, sbagliate 14
Calzedonia Verona: attacco 47%, ricezione 40% (perfetta 22%), muri 11, battute: ace 10, sbagliate 22

NOTE
Spettatori: 615. MVP: Boyer. Durata dei set: 27’, 30’, 28’, 25’. Totale: 1h 50'

Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share