Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Calzedonia Verona 1-3

20/01/2019

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Calzedonia Verona 1-3
VEROLI (Frosinone) –  Contava vincere. Contavano i tre punti. E i gialloblù li hanno conquistati con merito, grinta e intensità, qualità che da qui alla fine della stagione saranno fondamentali. La squadra di coach Grbic trova dunque la seconda vittoria consecutiva con una prestazione ottima da parte di tutti i gialloblù, che ora affronteranno Trento in Coppa Italia nella serata di mercoledì 23 gennaio.

PRIMO SET – I gialloblù partono con Spirito-Boyer, Alletti-Solè, Kaziyski-Manavi e De Pandis libero, rispondono i padroni di casa con Kedzierski-Petkovic, Di Martino-Caneschi, Fey-Joao Rafael con Bonami libero. Tre dei primi cinque punti gialloblù sono firmati da Alletti, con il primo vantaggio di Verona che arriva sul 7-8, poi Spirito firma il centesimo muro in regular season in carriera e porta Verona sul 9-12 costringendo Sora a chiamare timeout. I gialloblù costruiscono proprio sul muro (4 nel parziale, 2 di Boyer) i propri successi del 1° set, Boyer  (6 punti e 57% in attacco) mette giù quello del 14-19 e dopo il seguente errore di Petkovic, Barbiero chiama ancora timeout. Troppo tardi, il set è di Verona per 17-25.

SECONDO SET –  Kaziyski dà il primo break a Verona sul 7-9, mettendo giù un pallone difficile dopo una bella difesa. I gialloblù arrivano fino all'8-11, subito ricucito da Sora con il turno in battuta di Petkovic che addirittura porta avanti i padroni di casa 12-11, costringendo Grbic a chiamare timeout. Verona impatta la parità a 14, Sora si riporta avanti e arriva fino al 19-16 dopo il muro subito dall'opposto francese: è proprio la parte centrale del set quella decisiva, con Sora che conserva il vantaggio e chiude sul 25-18.

TERZO SET - Il terzo parziale sembra scorrere sul copione degli altri due, con una parità iniziale che nessuno riesce a rompere. Prima l'ace di Spirito e poi un muro pazzesco di Boyer su un missile di Petkovic portano i gialloblù sul 12-14, subito allungato da un altro muro si Solè. Il contro break di Sora arriva a dare la parità a quota 15. I padroni di casa non mollano mai, il timeout di Grbic arriva sul 18-17. Qui esce il cuore gialloblù, Boyer mette giù un punto di monumentale importanza sul 21-23 e poi ci pensa Kaziyski a chiudere sul 23-25.

QUARTO SET – Prima il 2-5 con il muro di Solè, poi il 3-7 con Alletti a dire di a Sora, timeout chiamato dai padroni di casa. L'ace di Kaziyski porta Verona sul 6-11. Sora rientra, Grbic chiama timeout sul 10-12 ma tre punti di fila di Manavi (16 punti nella partita e 62% in attacco) tengono in vantaggio i gialloblù che prima del timeout chiamato da Barbiero sono 12-18. Sembra fatta ma Sora si riporta sotto sul 18-20 con il turno in battuta di Kedzierski, ancora Spirito a muro (13 quelli totali dei gialloblù) rimette Verona sul 18-22, che chiude set e match sul 22-25.


Nikola Grbic: “”Torniamo a casa con tre punti, ottenuti contro una squadra che ha messo in difficoltà chiunque. Hanno qualità, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e siamo riusciti a conquistare una vittoria importante". 

Javad Manavi: "Bella partita giocata contro Sora, qui in casa giocano sempre bene. Ora pensiamo a Trento, una partita molto difficile. Gennaio è un mese importante per arrivare al meglio verso i playoff, dobbiamo giocare sempre al massimo".

TABELLINO

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA-CALZEDONIA VERONA 1-3 
(17-25, 25-18, 23-25, 22-25)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE: Marrazzo 0, Farina ne, Kedzierski 2, Caneschi 8, Fey 12, Bonami (L), De Barros Ferreira 7, Nielsen 3, Esposito ne, Bermudez 0, Mauti (L), Petkovic 28, Rawiak ne, Di Martino 5. Coach: Barbiero.

CALZEDONIA VERONA: Pinelli ne, Giuliani (L), Kaziyski 16 Alletti 6, De Pandis (L), Marretta 0, Birarelli 0, Boyer 18, Spirito 4, Manavinezhad 16, Sharifi ne, Solé 8, Magalini ne. All.: Grbic.

ARBITRI: Canessa, Santi.

STATISTICHE 
Globo Banca Popolare del Frusinate: attacco 42%, ricezione 49% (perfetta 27%), muri 9, battute: aces 7, sbagliate 14.
Calzedonia Verona: attacco 53%, ricezione 31% (perfetta 19%), muri 13, battute: aces 3, sbagliate 15.

NOTE Spettatori: 745. MVP: Matey Kaziyski . Durata dei set: 22', 24', 28', 27'. Totale: 101'.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share