Gian Andrea Marchesi: "Stagione positiva, ma possiamo crescere"

26/04/2018

Gian Andrea Marchesi: "Stagione positiva, ma possiamo crescere"
VERONA - Queste le dichiarazioni rilasciate dal nostro Direttore sportivo Gian Andrea Marchesi al quotidiano l’Arena, in edicola oggi:

"La stagione è andata bene. Dopo la rivoluzione operata in estate direi che i risultati sono stati buoni, anche se sono mancati l’accesso alla finale europea di Coppa CEV, alla semifinale scudetto e da ultimo la conquista del quinto posto. Ma i nostri obbiettivi, ripeto, sono stati raggiunti. È chiaro che quando sei li che te la giochi ci credi. Noi siamo contenti del percorso di crescita che ha fatto la squadra all’interno di un progetto che non riguardava solamente la stagione 2017-2018. Ora, con qualche aggiustamento nella rosa, vedremo di fare ancora meglio in vista della prossima stagione."

"La stagione quest'anno è stata intensa, ogni domenica e mercoledì erano in calendario partite importanti di Superlega e se non eri al cento per cento rischiavi di perdere contro chiunque. Non abbiamo mai visto una squadra materasso. Per noi il maggior rammarico è di essere arrivati a giocarci la finale di Coppa CEV ad Ankara dopo aver disputato forse, anzi senza forse, la peggior partita stagionale nella gara di andata a Verona. Fossimo riusciti a giocarci la finale col Belgorod sarebbe stato veramente il coronamento di una stagione nel complesso positiva, tenuto peraltro conto dei numerosi infortuni che ci sono capitati."

"Di mercato, al momento e di ufficiale, c’è ben poco perché lo stesso Orduna, che viene dato quale nuovo palleggiatore di Monza, non ha ancora firmato. È ancora in fase di assegnazione lo scudetto, per cui credo che bisognerà aspettare dopo l’ultimo atto della stagione prima di vedere qualche movimento. Per il momento si parla molto ma i contratti sottoscritti sono quelli di cui accennavamo prima, anche se è vero che in questo periodo i direttori sportivi e i procuratori sono al lavoro. Molto dipenderà naturalmente da quali sono gli obbiettivi che i vari club si pongono per la prossima stagione. Soprattutto per le società di fascia medio alta tutto è ancora in stand by. Per quanto riguarda Calzedonia non è comunque nostra intenzione rivoluzionare nuovamente la squadra per cui si prevede di inserire due/tre giocatori nuovi. Gli atleti sotto contratto sono Spirito, Jaeschke e Grozdanov. Con gli altri stiamo parlando ma prevedo che al massimo tra una decina di giorni definiremo le varie posizioni. Se tra questi c’è anche Stephen Boyer? È uno dei giocatori con cui abbiamo parlato, così come con altri, ma non è vero che ha già firmato per Bluvolley. Oltretutto in questo momento è impegnato nelle finali scudetto in Francia per cui se ne riparlerà quando cadrà per terra l’ultima palla. Non è l’unico papabile. Il volley mercato chiude a luglio ma io non vorrei tirarla per le lunghe e occupare tutte le caselle entro fine maggio."

"Io credo che le due formazioni che stanno lottando per lo scudetto, Perugia e Civitanova, saranno nuovamente un gradino sopra le altre. Per il resto bisognerà vedere, ad esempio, cosa farà Modena dopo l’esonero di Stoytchev e tutto quello che è successo con tanti giocatori in partenza, ma anche la stessa Trento. Io dico che con i giusti innesti possiamo, la prossima stagione, essere ancora più competitivi per centrare un obbiettivo, quello appunto delle semifinali, che Verona non ha mai centrato nella sua storia."
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share