Final Four Playoff Challenge: all'Agsm Forum, Piacenza batte Monza per 3 a 1 e approda in finale

23/04/2017

Final Four Playoff Challenge: all'Agsm Forum, Piacenza batte Monza per 3 a 1 e approda in finale

 

LPR Piacenza - Gi Group Monza 3-1 (20-25, 25-17, 25-22, 25-18) 

LPR Piacenza: Hierrezuelo 8, Clevenot 17, Di Martino 4, Hernandez Ramos 22, Marshall 9, Alletti 7, Papi (L), Tzioumakas 0, Cottarelli 0, Manià (L), Yosifov 1, Parodi 0. N.E. Zlatanov, Tencati. All. Giuliani. Gi Group Monza: Jovovic 5, Botto 6, Beretta 6, Hirsch 13, Fromm 9, Verhees 7, Rizzo (L), Brunetti (L), Dzavoronok 1, Vissotto Neves 9, Galliani 0. N.E. Daldello, Terpin. All. Falasca. ARBITRI: Florian, Lot. NOTE - durata set: 24', 23', 28', 23'; tot: 98'.

Arbitri: Florian Massimo, Lot Domingo

Impianto: Agsm Forum di Verona

MVP: Hernandez Ramos (Lpr Piacenza)

VERONA, 23 APRILE – La Lpr Piacenza è la prima finalista della Final Four dei Play Off Challenge UnipolSai. Davanti al caldo pubblico dell’Agsm Forum di Verona, i piacentini si impongono in rimonta su un’altalenante Gi Group Monza, capace di far suo il primo gioco senza però riuscire a mantenere alto il ritmo nel secondo, terzo e quarto set. I brianzoli, più che positivi nel primo gioco sia in attacco (58%) che al servizio (1 ace di Hirsch ma grande intensità in battuta di tutta la squadra), si fanno sorprendere dal forte rientro della squadra di Giuliani, brava ad imporre il suo ritmo con uno scatenato Hernandez Ramos (MVP della gara con 22 punti, 2 ace e 1 muro), un efficace Clevenot (17 punti e 1 ace) e un imprevedibile Hierrezuelo, capace sia di variare il gioco con precisione per le sue bocche da fuoco che a prendere iniziativa in attacco. Il Gi Group Monza ha tentato di tenere il passo degli emiliani con le determinate giocate di Hirsch (molto positivo nel primo set) e poi di Vissotto, quelle di Fromm, i muri di Beretta (2 muri) e gli ottimi assoli di Verhees (2 ace e 2 muri). Sono i troppi errori in attacco e al servizio nei frangenti chiave della gara, però, nonostante le generose difese di Rizzo, a spianare, anche nel quarto set, la strada agli emiliani che, con la giocata di Hernandez Ramos chiudono il set, 25-18 e la partita 3-1. La Lpr attende l’esito della sfida tra Verona e Ravenna per conoscere la sua avversaria nella finale che vale un posto in Europa. Il Gi Group Team Monza conclude la sua terza esperienza consecutiva in SuperLega con la consapevolezza di aver fatto comunque un ulteriore passo in avanti rispetto agli altri anni e tanta voglia di spingersi più in alto la prossima stagione.

 

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Iacopo Botto (Gi Group Monza):
“Abbiamo commesso troppi errori in attacco e in battuta, la LPR è una squadra forte composta da grandi giocatori, se concedi loro la possibilità di fuggire a stento riesci a raggiungerli e ritornare a giocare sul punto a punto. Non abbiamo giocato la nostra migliore partita, peccato. Rimane comunque la consapevolezza di aver fatto un passo in avanti in questa stagione: motivo per cui chiudiamo l’anno con serenità e tanta esperienza accumulata che ci sarà utile in futuro. Un grazie va anche ai tifosi che sono venuti quest’oggi a seguirci. Avremmo voluto fare qualcosa in più anche per loro ma la Lpr è stata più brava di noi e merita questa finale”.

Alberto Giuliani (allenatore LPR Piacenza): “E’ stata una partita di alto livello, soprattutto sotto l’aspetto del cambio palla. Sono contento di questa prestazione, abbiamo chiuso la gara con dei buon numeri che mi rendono orgoglioso. In questo periodo della stagione non è facile raccogliere energie ma questa LPR ha nel suo DNA un’anima da combattente e quando sente nell’aria l’odore di una finale è in grado di dare il meglio di se e combattere fino alla fine. Domani sarà sicuramente una partita molto difficile, non ci resta che attendere la nostra avversaria e dare il massimo nella finale di domani”.

Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share