Cucine Lube Civitanova-Calzedonia Verona 3-2

31/03/2019

CIVITANOVA MARCHE - Ad un punto dall'impresa. Giocando una partita meravigliosa, al limite del perfetto. C'è tutto l'orgoglio e la forza gialloblù nella sfida dell'Eurosuole Forum, terminata 3-2 per la Lube. I padroni di casa (la squadra che ha perso meno nel campionato italiano) si portano avanti 2-0, subiscono la rimonta gialloblù e si salvano 18-16 al tie-break. Ora l'appuntamento è per gara 2, in programma domenica 7 aprile (ore 18) all'Agsm Forum.


PRIMO SET - Si comincia con un monologo Lube in battuta. Il primo ace è di Simon (4-2), la ricezione di Verona è in difficoltà ed il primo timeout arriva sul 9-5. Il vantaggio si dilata fino al 12-6, quando Sharifi prende il posto di Manavi. Il momento del match non cambia, Verona non tiene in ricezione e costruisce attacchi difficoltosi, la Lube martella dai 9 metri (si arriva fino al 19-11) ma l'ace di Spirito e i blocks prima di Solé e poi di Boyer riportano i gialloblù sul -4 (19-15), costringendo De Giorgi al timeout. Il centrale argentino è un cattedratico del muro (2 per lui nel parziale), ne piazza uno in faccia a Sokolov per il 20-18 e Boyer (5 punti con il 43%) mette per terra il 20-20 con il mani out di Juantorena. Il sorpasso è con Kaziyski (21-22). Simon con un ace regala il set point a Civitanova, Kaziyski fa altrettanto per i gialloblù ma Alletti strozza l'urlo in gola con l'invasione che altrimenti sarebbe valsa il 25-27. Si prosegue ai vantaggi, fino al definitivo 32-30 per i padroni di casa.

SECONDO SET - Parola d'ordine, equilibrio. Lo strappo prova a darlo la Lube con l'ace di Sokolov e il muro di Cester (13-11). Verona resta in partita, ma il break decisivo lo consegna ancora l'ace di Simon (21-16) che spara ad oltre 100 km/h su Boyer. Manavi mette giù una gran palla, Cester sbaglia il primo tempo con Bruno ed i gialloblù si rifanno sotto sul 22-19, costringendo De Giorgi al timeout. La Lube si riassesta, il set finisce 25-20.

TERZO SET - Sharifi è in campo al posto di Manavi, dall'altra parte c'è Diamantini per Cester. La differenza la fa il servizio come nei precedenti due set e con il turno in battuta di Juantorena (poco servito nel parziale da Bruno) i padroni di casa si portano sul 13-8. De Giorgi chiama timeout dopo il diagonale di Boyer. Verona ripone la sua forza sul muro, prima Alletti, poi Manavi e infine l'ace di Kaziyski portano la parità a 14. L'equilibrio arriva fino al 22, il turno in battuta di Spirito porta al set point (22-24) chiuso dalla pipe di Kaziyski  (6 punti e 50%) per il 22-25!

QUARTO SET - Kaziyski maestoso, mette giù l'ace in apertura per il 3-6. Solé sale in cielo per murare Sokolov ed è 6-8. La partita è uno spettacolo, Leal guadagna un break (9-10) rianimando l'Eurosuole Forum con il turno in battuta di Juantorena, che successivamente manda in rete (9-11). Sul 13-15 per i gialloblù torna in campo Cester per Diamantini, Juantorena mette il punto esclamativo sul 14-15, risponde un clamoroso Kaziyski per il 14-17, con cui De Giorgi è costretto al timeout. L'ace dell'italo-cubano rimette le cose in parità a 18, quello di Sokolov rimette avanti la Lube 21-20. E' una partita pazzesca, la battuta vincente di Alletti fa 21-22. Cester va al servizio, riceve Kaziyski, Spirito chiama il primo tempo a Solé ed è 23-25!

QUINTO SET - Kaziyski vs. Leal. Si può riassumere così l'ultimo ed appassionante parziale, rotto dalla martellata di Sokolov per il 6-4. Il muro di Bruno su Manavi fa 7-4, Verona torna sotto. Una decisione arbitrale dubbia e un rosso per parte portano il punteggio sul 10-7, Solé riporta il punteggio sul 10-9 con un muro pazzesco. La parità arriva a 11 dopo l'errore di Simon. Verona ha due match point, ma alla fine è Bruno a far esultare il pubblico di casa.

Nikola Grbic: "Dobbiamo essere orgogliosi di questi ragazzi, di come abbiamo giocato, nonostante fossimo sotto 2-0 contro la squadra che ha perso meno in campionato. Sono soddisfatto di come abbiamo reagito e giocato. Ora servirà questo spirito e questo atteggiamento dal primo all'ultimo punto".

Aimone Alletti: "Abbiamo dimostrato di esserci, crediamo di poter far bene in questi Play Off. Siamo stati bravi a reagire, siamo stati concentrati sulla partita e alla fine abbiamo portato la Lube ai vantaggi al tiebreak. Ora pensiamo a gara 2, davanti al nostro pubblico, e invito tutti a riempire l'Agsm Forum".


TABELLINO

CUCINE LUBE CIVITANOVA - CALZEDONIA VERONA 3-2 (32-30, 25-20, 22-25, 23-25, 18-16)
CALZEDONIA VERONA: Pinelli ne, Giuliani (L) ne, Kaziyski 22, Alletti 9, De Pandis (L), Marretta 0, Birarelli ne, Boyer 19, Spirito 1, Manavinezhad 12, Sharifi 1, Solé 14, Magalini ne. All.: Grbic.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 27, Kovar 0, D'Hulst 0, Marchisio (L) ne, Juantorena 19, Massari 0, Stankovic ne, Diamantini 1, Leal 28, Cantagalli 0, Cester 4, Simon 12, De Rezende 4, Balaso (L). All.: De Giorgi.
ARBITRI: Goitre, Piana.

STATISTICHE Cucine Lube Civitanova: attacco 55%, ricezione 54% (perfetta 23%), muri 9, battute: ace 8, sbagliate 23
Calzedonia Verona: attacco 47%, ricezione 37% (perfetta 17%), muri 11, battute: ace 7, sbagliate 11
 NOTE Spettatori: 3030. MVP: Yoandy Leal . Durata dei set: 41’; 31’; 29’, 31’ 27'. Totale: 156’
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share