Coppa Italia / #TrentoVerona 3-0

23/01/2019

Coppa Italia / #TrentoVerona 3-0
TRENTO - Termina la Coppa Italia gialloblù. Alla BLM Group Arena di Trento finisce 3-0 per i padroni di casa, un match difficile per Verona che non è riuscita ad opporsi all'Itas Trentino. Prima del match standing ovation per Matey Kaziyski, premiato e accolto da un grandissimo applauso dai quasi 3.000 spettatori presenti.

PRIMO SET – Verona parte benissimo, mettendo in difficoltà Trento con un'ottima difesa e con una presenza costante a muro. In attacco i protagonisti del primo set sono Manavi (5 punti e 62% in attacco) e Boyer (5 punti con il 50%) che mette giù una gran palla per il 13-15. La sfida è vibrante, l'equilibrio è un filo sottile che nessuno sembra voler spezzare, la parità arriva a quota 15 con l'ace di Vettori. Il turno al servizio del numero 7 trentino cambia l'inerzia del match e costringe Grbic a chiamare timeout sul 17-15 per i padroni di casa. Il momento della partita non cambia, Trento piazza tre muri di fila fino al 22-17. E' questa la fase decisiva del parziale, con l'Itas che chiude sul 25-20.

SECONDO SET - Ancora bene Verona all'inizio, si arrivo fino allo 0-3 subito ricucito da Trento. Vettori al servizio fa malissimo, i padroni di casa arrivano fino al 10-7. Un vantaggio che si dilata sempre in battuta per i trentini (5 ace nel parziale), questa volta con Candellaro, fino al 21-10 firmato ancora con un ace da Giannelli. Il set ha ancora poco da raccontare, con Trento che chiude sul 25-12.

TERZO SET - Sembra il copione degli altri due parziali. Verona arriva al break di vantaggio, Trento trova la parità a 13 e passa in vantaggio con l'ace di Lisinac che costringe Grbic a chiamare timeout. Qui i gialloblù non staccano la spina e trovano la parità a 19 dopo l'attacco sbagliato da parte di Russell, costringendo Lorenzetti a chiamare timeout. L'ace di Kovacevic però allunga subito al 22-19, decisivo per chiudere sul 25-21.

Nikola Grbic: “"Dobbiamo abituarci a vivere queste partite e riuscire a ribaltare nell'approccio le situazioni negative. Dobbiamo imparare dai nostri errori, non sarà facile ma da domenica spero di tornare a giocare come sappiamo". 

Emanuele Birarelli: "Siamo partiti bene, stavamo giocando una bella pallavolo, poi abbiamo subito la loro battuto e il fatto che abbiano bloccato i nostri attaccanti principali. Dovevamo essere più forti mentalmente, consapevoli del fatto che potevamo rientrare".

TABELLINO

ITAS TRENTINO-CALZEDONIA VERONA 3-0 
(25-20, 25-12, 25-21)

ITAS TRENTINO: Russell 17, Van Garderen ne, Nelli ne, Cavuoto ne, Daldello ne, Vettori 12, De Angelis (L) ne, Giannelli 7, Grebennikov (L), Candellaro 4, Codarin ne, Lisinac 12, Kovacevic 11. Coach: Lorenzetti.

CALZEDONIA VERONA: Pinelli 0 Giuliani (L), Kaziyski 8, Alletti 4, De Pandis (L), Marretta 0, Birarelli 1, Boyer 18, Spirito 1, Manavinezhad 6, Sharifi 0, Solé 3, Magalini 1. All.: Grbic.

ARBITRI: Zavater, Cerra.

STATISTICHE 
Itas Trentino: attacco 54%, ricezione 64% (perfetta 28%), muri 8, battute: aces 9, sbagliate 7.
Calzedonia Verona: attacco 47%, ricezione 56% (perfetta 26%), muri 7, battute: aces 1, sbagliate 8.

NOTE Spettatori: 2.979. MVP: Aaron Russell . Durata dei set: 26', 22', 27'. Totale: 75'.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share