Calzedonia Verona - Vero Volley Monza 0-3

24/11/2019

VERONA – Sguardi bassi, tanta delusione. All’Agsm Forum la Calzedonia Verona non riesce a imporsi sulla Vero Volley Monza, incassando una sconfitta amara, che dà il via a una chiamata generale all’orgoglio e al senso della squadra. La reazione, adesso, sarà fondamentale, nelle prossime gare, per tornare a sorridere.  

1° set: Calzedonia Verona in campo con Spirito-Boyer, Solé-Birarelli e Asparuhov-Muagututia. Combattutissimo, il primo parziale, ci vuole il gran diagonale di Boyer per trovare un piccolo stacco sull’11-9. L’ace di Kurek complica le cose, ma è sempre Verona a condurre. Gran turno di capitan Birarelli in battuta, con un ace di classe sopraffino. Si soffre nei punti finali, con il sorpasso di Monza sul 20-21. Set ball in mano a Dzavoronok, Monza conquista il primo set.

2° set: Inizio ad alta intensità per Monza, la Calzedonia soffre la potenza di Kurek e la buona prova a muro d degli avversari. Primo tempo di Yosifov, sul 5-10 la necessità di reagire diventa assoluta. Risponde presente Boyer, ma la prontezza difensiva avversaria crea un mix pericoloso con gli errori al servizio dei gialloblù. Il set scivola dalle mani. La reazione arriva, il muro gialloblù si alza e sul 16-20 si riaccende la fame di rimonta. Monza però amministra bene il vantaggio, Yosifov schiaccia il 18-24 e, nonostante Asparuhov guadagni ancora uno scambio, finisce 25-19.

3° set: La reazione della Calzedonia arriva dai primi scambi. Ace di Spirito, e si torna a lottare colpo su colpo. È ancora Boyer a trascinare i gialloblù, Muagututia mette un gran diagonale sul 9-10. Kurek dall’altra parte continua a far male, la tensione sale e capitan Birarelli incassa un cartellino giallo. Gli ultimi scambi sono febbrili, Boyer sbaglia un servizio ma si fa perdonare subito dopo in attacco, per il 20-23. Match ball in mano a Kurek, la partita finisce con la festa della Vero Volley.

Radostin Stoytchev: “Aggiustiamo subito l’approccio alla gara e il contrattacco. Deve migliorare la sicurezza, che è frutto del lavoro in campo, il sapere cosa fare nelle varie situazioni. Quando perdiamo le sicurezze andiamo incontro a imprecisioni, perdiamo punti dove non dobbiamo, ed ecco il risultato. I giocatori più esperti? I nostri sono i centrali, e fanno quello che possono, esprimono il loro gioco al meglio con una buona ricezione e battuta, fondamentali che non stanno andando bene. Loro cercano di aiutare con la loro esperienza, ma non è facile per loro cambiare una partita”.

Emanuele Birarelli: “Nel primo set abbiamo fatto cose buone, limitando gli attaccanti, ma abbiamo avuto poco coraggio in attacco. Qualche problema in cambio palla, ma dovevamo chiudere il set. Perdendolo, loro hanno preso fiducia, noi eravamo contratti e un po’ impauriti. Così le partite non si vincono. L’orgoglio ora deve venire fuori, ci vuole senso di responsabilità, bisogna aiutare i meno esperti e giocare come una squadra. Dobbiamo tirare fuori la voglia di vincere, in casa non si può perdere 3-0 in casa, le energie vanno canalizzate nel modo giusto”.

TABELLINO
CALZEDONIA VERONA – VERO VOLLEY MONZA 0-3 (21-25; 19-25; 21-25)
CALZEDONIA VERONA: Kluth ne, Marretta 0, Birarelli 7, Asparuhov 9, Boyer 16, Franciskovic ne, Solé 6, Cester ne, Spirito 2, Muagututia 7, Zanotti ne, Donati (L) ne, Bonami (L), Chavers ne. All.: Stoytchev.
VERO VOLLEY MONZA: Kurek 19, Calligaro ne, Dzavoronok 13, Orduna 0, Federici ne, Louati 6, Goi (L), Galassi 0, Yosifov 12, Beretta 3, Capelli ne, Sedlacek 0. All.: Soli.
ARBITRI: Curto, Puecher.

STATISTICHE
Calzedonia Verona: attacco 44%, ricezione 40% (perfetta 16%), muri 5, battute: ace 3, sbagliate 12
Vero Volley Monza: attacco 45%, ricezione 49% (perfetta 6%), muri 9, battute: ace 5, sbagliate 7
NOTE
Spettatori: 3577. MVP: Bartosz Kurek. Durata dei set: 31’; 26’; 30’. Totale: 87’
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share