Calzedonia Verona Under 19 spettacolare. Il titolo regionale è gialloblù!

15/05/2016

Calzedonia Verona Under 19 spettacolare. Il titolo regionale è gialloblù!
CALZEDONIA VERONA – VOLLEY TREVISO 3-2 (26-24, 15-25, 20-25, 25-23, 15-11)
Calzedonia Verona: Annichini 10, Lippa (L), Bontempi 1, Mingardi, Frigo (L), Lugli 22, Martinelli 3, Zivelonghi 2, Zanotti 12, Rigo 12, Girelli, Squarzoni 4, Silvestri ne. All. Melotti

Belluno – La formazione Under 19 della Calzedonia Verona vince il titolo regionale di categoria. Nella finale giocata a Belluno, i gialloblù guidati di Luca Melotti sfoderano una prestazione di grande qualità e carattere vincendo al tie break contro il Volley Treviso, campioni in carica.
Si tratta di un successo storico per la società di Piazza Cittadella che mai, prima, era arrivata a conquistare un titolo regionale giovanile. C’è riuscito un gruppo di ragazzi che nel corso della stagione sportiva, tra serie D e Under 19, ha subìto solamente due sconfitte. Un gruppo capace di crescere e consolidarsi, fino al trionfo di Belluno. Lugli, opposto gialloblù, è stato eletto MVP della gara.
La Calzedonia Verona scende in campo con Lugli opposto, Martinelli in cabina di regia, Squarzoni ed Annichini schiacciatori, Zanotti e Rigo al centro con Frigo libero; durante il match grande spazio anche per i componenti della panchina, sempre pronti ad entrare nella mischia.
Il primo break di vantaggio lo conquista Verona che con Annichini e Squarzoni scappa sul 7 a 5. I gialloblù conquistano un altro punto di vantaggio ma successivamente arriva il break di Treviso per 4 a 0 con la formazione della marca che passa a condurre sull’8 a 9. Il turno al servizio di Cortesia, per Treviso, mette in difficoltà la Calzedonia che scivola sul 10 a 13. I gialloblù di Luca Melotti, però, rimangono concentrati e mantengono alta la qualità del gioco anche quando Treviso, nel finale, sembra aver in mano il parziale. Sul 22 a 24 la grande reazione della Calzedonia che con un break di 4 a 0 si impone nel primo parziale sul 26 a 24.
Inizio di secondo set nervoso. Treviso trova più continuità mentre la Calzedonia, dopo le prime azioni giocate con grande qualità, si fa recuperare un break di vantaggio e dal 6 a 4 scivola in svantaggio dopo l’ace di Cester che vale il 6 a 7. Treviso allunga ancora con l’ace di Cortesia (8-10) e sul 10 a 13 coach Melotti è costretto al time out. Al rientro in campo, però, i gialloblù continuano a soffrire in ricezione e il divario aumenta azione dopo azione fino al 14 a 25 finale.
Treviso parte con un break nel terzo set (1-3) ma Lugli e Rigo rimettono tutto in parità (3-3). Cester, con tre punti consecutivi, dei quali due al servizio, riporta i suoi avanti (5-8) mettendo a segno quello che risulterà essere il break decisivo del parziale. La Calzedonia Verona rincorre per tutto il parziale e il risultato finale è di 20 a 25.
L’inizio del quarto set è molto equilibrato. La Calzedonia Verona parte meglio poi si fa raggiungere e superare sul 5 a 6. Il muro dei gialloblù diventa invalicabile per Treviso che scivola fino al 9 a 6. I gialloblù mantengono qualità e arrivano fino al +5 (14-9) mentre Treviso, azione dopo azione, perde di lucidità al servizio e in attacco. Il finale è giocato punto a punto; Zivelonghi prende il posto di Squarzoni e Lugli trova i punti che consegnano il parziale a Verona (23-25).
La Calzedonia Verona parte meglio anche al tie break (1-3) poi il fallo di formazione di Treviso consegna ai gialloblù il +4. La gara si accende sempre più. Treviso pareggia sul 4 a 4, poi firma il +1 con un ace. Zanotti riporta avanti la Calzedonia (6-5) e lo stesso centrale conferma il vantaggio (7-5). Il muro di Annichini (8-6) manda le due formazioni al cambio di campo. Le ultime azioni sono un tripudio gialloblù. La Calzedonia Verona vince il suo primo titolo regionale della storia
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share