Calzedonia Verona risponde presente! Espugnata Vibo Valentia, vincendo per 3 a 0

12/02/2017

Calzedonia Verona risponde presente! Espugnata Vibo Valentia, vincendo per 3 a 0
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Calzedonia Verona: 0-3 (19-25, 21-25, 30-32)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia:
Costa 5, Coscione 4, Barreto 4, Geiler 8, Barone 4, Rejlek 6; Marra (L), Izzo, Corrado, Michalovic 10, Alves 4, Maccarone 2, Diamantini, Torchia. All. Kantor
Calzedonia Verona: Kovacevic 16, Baranowicz 1, Zingel 5, Anzani 12, Randazzo 10, Djuric 15; Giovi (L), Paolucci, Lecat 1, Frigo, Mengozzi, Ferreira, Stern. All. Grbic
Arbitri: Cesare, Zavater
Durata set: Totale 1.30 (0.25, 0.26, 0.39)
MVP: Uros Kovacevic
Vibo Valentia: Calzedonia Verona arriva a questo incontro portandosi in dote 4 vittorie piene nelle ultime cinque gare, al contrario invece di Vibo Valentia che nelle ultime cinque gare è riuscita a racimolare punti, andando a vincere al tie break solo contro Padova. I primi due set sono interamente dominati dagli scaligeri, con il terzo che vede invece la reazione dei calabri. Un set combattuto, giocato in 39 minuti, in cui alla fine Calzedonia Verona riesce a chiudere per 32 a 30. Termina 3 a 0 per Baranowicz e compagni con Uros Kovacevic premiato come migliore giocatore del match.
La Cronaca: Verona parte forte, dopo pochi scambi è già a più quattro con Costa che non riesce a passare, murato dal centrale scaligero Aidan Zingel (0-5). Verona, forte a muro, va a più sette (3-10) dopo un muro a due con Zingel e Baranowicz e un attacco in diagonale fuori di Rejlek. Vibo non demorde e lentamente recupera e mangia punti preziosi alla Calzedonia Verona, arrivando addirittura a meno un punto dopo un muro di Costa su Djuric e un ace di Geiler (14-15). Risponde subito Verona che dopo una serie di bei scambi e un muro di Kovacevic torna a più cinque (15-20). Calzedonia Verona amministra il vantaggio, Corrado spedisce la palla direttamente sul fondo e termina 19 a 25 a favore degli scaligeri. Il secondo parziale, rispetto al primo, parte in maniera più equilibrata con Verona che riesce a prendere le distanze e ad andare a più tre (6-9) dopo un muro di Simone Anzani. Vibo, come nel primo set, torna a farsi sotto, salvo poi soccombere alla forza di Verona, che grazie a un ace di Anzani aumenta il proprio vantaggio arrivando a più otto (10-18). Finale di set in cui Vibo Valentia dimostra di avere più brio, senza però mai impensierire veramente la formazione allenata da Nikola Grbic. Calzedonia Verona chiude il parziale grazie a Lecat. Termina 21 a 25. Nel terzo set c’è la reazione di Vibo Valentia che arriva al break quasi sulla metà del parziale (11-9). Frangente di gara in cui Vibo rimane al comando andando anche a più tre, salvo poi essere raggiunta e superata grazie a un ace di Randazzo e a un grande colpo di Uros Kovacevic. Il finale è concitato con occasioni sia da una parte che dall’altra. Alla fine la spunta la Calzedonia Verona, termina 30 a 32.

Michele Baranowicz (Calzedonia Verona):
“E’ stato un terzo set durissimo, una vera e propria maratona come con Trento. Era difficile ripartire dopo il 3 a 0 subito con Trento, però questa volta siamo stati bravi e l’abbiamo portata a casa. Abbiamo dominato i primi due set, nel terzo siamo partiti con il freno a mano tirato, ma siamo stati bravi. Questo sono tre punti importantissimi e adesso la testa è già al lavoro che ci aspetta in questa settimana”.






 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share