Calzedonia Verona - Cucine Lube Civitanova 1-3

07/04/2019

VERONA – La stagione della Calzedonia Verona si chiude con la festa dell’Agsm Forum. L’applauso scrosciante del pubblico meraviglioso gialloblù saluta una Calzedonia Verona che ha voluto crederci fino in fondo, che ha lottato e che ha strappato uno spettacolare terzo set alla Lube.

1° set: Verona in campo con Spirito – Boyer, Alletti – Kaziyski – Manavi – Solé. Il set comincia con un testa a testa feroce che scatena il pubblico dell’Agsm Forum. La Lube si conferma un avversario tremendo, col muro di Simon si porta sul 2-5. Gli ospiti costruiscono ben presto un vantaggio importante, sul 3-11 Verona però reagisce con Manavi e Kaziyski, risalendo fino al 7-12. Una grande schiacciata di Boyer certifica un equilibrio ritrovato per i gialloblù, costringendo gli ospiti al timeout sul 10-13. Il match è infuocato, mani-out di Manavi per il 13-16. Ace di Solé per il 16-20, in una gara dal buon equilibrio nonostante le schiacciate potenti di Leal che mantengono il vantaggio. Ultimi scambi, Verona con Boyer resta attaccata fino al 20-24.

2° set: Il muro gialloblù tiene avanti Verona nelle battute iniziali del parziale. Gran difesa di De Pandis e la Calzedonia si porta avanti 7-4. Ancora Boyer, ancora mani-out, la Lube è in evidente difficoltà mentre Verona cresce. Ace di Sokolov, la Lube è sempre lì sul 13-10, Boyer è imprendibile in attacco, ma anche questo set è di grande equilibrio. Con Juantorena in battuta la Lube acciuffa il pari sul 18-18, e poi il sorpasso. Ace spettacolare di Kaziyski, 21-21, controsorpasso pazzesco gialloblù con un mani-out di Aletti. È una lotta furibonda, il set ball ce l’ha Leal sul 23-24.

3° set: Testa a testa nel terzo set, Kaziyski mette una diagonale splendida sul 9-9, si va avanti punto a punto, con diversi errori in battuta e agonismo crescente da entrambe le parti. Diagonale di Sokolov per il 14-17, la Lube prova a strappare e imbocca una serie positiva che porta al 15-19. Controbattono i gialloblù, prima Sharifi e poi con il primo ace di Kaziyski per il 19-19. Ne metterà quattro, il fuoriclasse bulgaro, un talento che fa alzare in piedi tutto il Forum, e che è decisivo nel ribaltare le sorti del set.

4° set: La Lube mette la testa avanti subito, ma non riesce a prendere il largo, la Calzedonia rimane in scia. 10-15, Sokolov in battuta, ed è sempre un gran Boyer ad attaccare, ma la Lube lancia delle bordate difficili da contenere. Si va sull’11-17, poi break di tre punti per la Calzedonia, con Sharifi e Boyer. La Lube fa vedere tutto il suo potenziale difensivo nel finale, arriva l’ace di Simon e il match ball, è un mani-out di Sokolov.


Nikola Grbic: “Sono orgoglioso dei ragazzi, sono contento di queste due ultime partite, contro una squadra che punta a scudetto e Champions League. Abbiamo giocato alla pari, è un gran motivo di orgoglio. Stasera hanno giocato meglio loro, il nostro buon gioco non è bastato a fare l’impresa, ma penso che abbiamo raggiunto un livello altissimo di gioco”.

Matey Kaziyski: “È stata una bella partita, loro sono stati più bravi, ci hanno messo tanta pressione, giustamente hanno vinto. Noi siamo riusciti a recuperare solo un set, a Civitanova ci è mancato poco, forse rimane un po’ più di amarezza per quella gara che per questa. È stata una stagione dura, lunga e bella, ringrazio tantissimo il pubblico che mi ha accolto in maniera bellissima e mi ha toccato il cuore, peccato non aver fatto qualcosa in più”.

TABELLINO
CALZEDONIA VERONA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3 (20-25, 23-25, 25-21, 17-25)
CALZEDONIA VERONA: Pinelli ne, Giuliani (L), Kaziyski 17, Alletti 4, De Pandis (L), Marretta 0, Birarelli ne, Boyer 20, Spirito 3, Manavinezhad 5, Sharifi 2, Solé 7, Magalini ne. All.: Grbic
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 15, Kovar 1, D’Hulst ne, Marchisio (L), Juantorena 16, Massari 0, Stankovic ne, Diamantini ne, Leal 14, Cantagalli 0, Cester 4, Simon 15, Mossa De Rezende 2, Balaso (L) . All. De Giorgi.
ARBITRI: Boris, Florian.
STATISTICHE
Calzedonia Verona: attacco 47%, ricezione 32% (perfetta 22%), muri 8, battute: ace 7, sbagliate 20
Cucine Lube Civitanova: attacco 55%, ricezione 38% (perfetta 23%), muri 10, battute: ace 10, sbagliate 21
NOTE
Spettatori: 4402. MVP: Simon Robertlandy (Cucine Lube Civitanova). Durata dei set: 27’; 30’; 27’, 24’. Totale: 108’
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share