Calzedonia Verona - Cucine Lube Civitanova 0-3

13/11/2019

VERONA – La Calzedonia Verona ci prova, entra generosamente in partita, ma deve arrendersi davanti alla corazzata Lube, che porta a casa il bottino pieno dall’Agsm Forum, espugnandolo dopo due vittorie.

1° set: Verona in campo con Spirito-Boyer, Solé-Cester e Muagututia-Asparuhov. La gara è subito durissima, come da pronostico. La Calzedonia tiene il ritmo, poi due ace di Leal scavano il solco per Civitanova. Bel mani-out di Muagututia, Verona resta sempre in scia e aggancia con Boyer sul 10-10 e poi scavalca con un muro, sempre del martello francese. La sfida procede punto a punto, Bruno fa valere tutta la sua qualità: due slash portano avanti gli ospiti sul 17-20. Leal conquista il primo set point, ma Asparuhov porta i gialloblù sul 21-24, e l’errore dello stesso Leal riapre i conti, fino alla schiacciata finale.

2° set: La Calzedonia recupera ordine difensivo, ma la Lube continua a menare fendenti implacabili. Ghafour mette in difficoltà la difesa, ma il muro gialloblù è ben oliato, e con due interventi filati recupera il risultato sul 10-13. Break di tre punti e tanto orgoglio, per la Calzedonia, ma non basta a ribaltare le sorti del set, con un Juantorena in super serata nonostante un fastidio all’inguine.

3° set: Il terzo parziale cominci in salita, con tre punti per la Lube con Juantorena al servizio. La Calzedonia, però, ci crede, Muagututia accorcia sul 5-7, è ancora una sfida punto a punto. Man mano che passai l tempo, però, la sofferenza si fa più netta. La Lube è inarrestabile, i gialloblù combattono a muro e si portano sul 15-19. I problemi in ricezione si fanno sentire in casa Calzedonia, che deve arrendersi alla superiorità degli avversari.


Radostin Stoytchev: Abbiamo lavorato bene in muro e in difesa. Abbiamo contenuto abbastanza bene, il problema è stato la ricezione, loro ci hanno puniti con le battute forti, e hanno commesso pochissimi errori. Nonostante la mancanza di ace abbiamo fatto un buon lavoro anche in contrattacco.

Enrico Cester: Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, dovevamo fare noi qualcosa di straordinario per restare attaccati. Nel primo set siamo riusciti a entrare subito in partita, a differenza di altre volte, poi loro hanno dei battitori incredibili, e questo fa la differenza. Vediamo le cose positive, guardiamo già alla partita di domenica con Padova. Vincere aiuta a vincere, ma anche partite come questa possono insegnarci qualcosa di buono.


TABELLINO
CALZEDONIA VERONA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (22-25; 16-25; 19-25)
CALZEDONIA VERONA: Kluth 2, Marretta 0, Birarelli ne, Asparuhov 9, Boyer 8, Franciskovic ne, Solé 6, Cester 4, Spirito 1, Muagututia 10, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L), Chavers ne. All.: Stoytchev.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 4, Kovar 1, D’Hulst ne, Marchisio (L) ne, Juantorena 20, Massari 0, Leal 8, Ghafour 12, Rychlicki 0, Diamantini ne, Simon ne, Bruno 3, Bieniek 10, Balaso (L). All.: De Giorgi.
ARBITRI: Boris, Cerra.
STATISTICHE
Calzedonia Verona: attacco 31%, ricezione 26% (perfetta 11%), muri 9, battute: ace 0, sbagliate 9
Cucine Lube Civitanova: attacco 48%, ricezione 41% (perfetta 14%), muri 9, battute: ace 7, sbagliate 12
NOTE
Spettatori: 3412. MVP: Osmany Juantorena. Durata dei set: 31’; 27’; 26. Totale: 84’

 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share