Calzedonia Verona - Azimut Leo Shoes Modena 2-3

24/03/2019

VERONA – Una partita da urlo. Uno spettacolo di pallavolo, una Calzedonia tutto cuore che sfiora l’impresa con Modena, dopo i primi due set difficilissimi, e infiamma i suoi tifosi. Un saluto in grande stile alla regular season, accompagnato prima da un momento di grandissima emozione. C’erano Globo, Prezzemolo, la Maraia Gialloblù, c’era il grandissimo Roy Paci, e soprattutto c’era lui, il piccolo Tommy, a cui la Maraia ha consegnato il ricavato della raccolta fondi in favore dell’Associazione UNITI per il Comitato UFFI Onlus, per finanziare la ricerca sull’ittiosi lamellare.

set: Verona in campo con Spirito-Boyer, Alletti – Solè, Manavi - Kaziyski. La partita si fa subito accesa, Verona si porta avanti con Kaziyski, ma Modena confeziona un pericoloso stacco con Holt (3-6). Una schiacciata da manuale di Boyer tiene il match aperto. Gli attacchi modenesi sono implacabili, la Calzedonia gioca di esperienza ma non riesce a tenere il passo di Modena, che con Bednorz in battuta si porta sul 10-15. I gialloblù soffrono in ricezione sul servizio ospite, il distacco sul set ball diventa troppo ampio.

set: Il secondo set parte col break di 3 punti per Modena con Mazzone al servizio. Boyer e Kaziyski tengono a galla i gialloblù, si va sul 4-5, e poi sul 6-6 con Alletti. Mani-out di Zaytsev, la battaglia è punto a punto, ma gli attacchi fulminei dei modenesi creano molte difficoltà. Ace dell’ex Pinelli, per il 14-18, la Calzedonia non molla e sul set ball va sul 20-24 con Boyer. Chiude Holt.
set: Il parziale è punto a punto, poi un break di Zaytsev in battuta per il 4-7 farebbe pensare a una partita già segnata. Il video check conferma una diagonale di Boyer, poi un muro strepitoso di Solé, che con 73 muri finali si laurea il migliore di queste regular season. Ancora il fuoriclasse argentino segna il sorpasso, dopo un lunghissimo scambio. L’Agsm Forum si accende, una schiacciata di Kaziyski e un ace di Solé creano un break sul 13-11. Modena torna davanti con un ace di Zaytsev. La tensione è alle stelle nella seconda metà del set, sul 21-21 è ancora tutto da decidere, anche perché al muro c’è un super Birarelli e un doppio ace di Kaziyski.

set: Dominio Calzedonia, con Kaziyski al servizio Verona continua a pestare, anche se dall’altra parte ci sono Zaytsev e Bednorz che seminano punti. Pazzesco il campione bulgaro, che piega letteralmente Modena, visibilmente spompata. Prende il largo Verona, sul 19-14, il muro diventa una chiave fondamentale per arrivare agli ultimi scambi e chiudere con il punto di Birarelli.  
set: Modena tiene un punto di vantaggio nelle battute iniziali, ma è battaglia vera. Scambio infinito e da cardiopalma sul 6-8, Solè vola a recuperare la palla sugli spalti, non si finisce di crederci, sul 9-9 c’è ancora una volta un super Kaziyski. Si prosegue affiancati, due punti di Zaytsev portano sull’11-13, e poi è Holt che chiude una partita memorabile.
Adesso, ci rivediamo ai playoff: gara-1 si giocherà a Civitanova, in casa della Lube.

Nikola Grbic: “Non penso che il nostro atteggiamento iniziale fosse sbagliato, loro hanno battuto bene e ci hanno messo pressione. Chiedevo ai ragazzi di aspettare il nostro momento, ne siamo venuti fuori poco a poco nel terzo set, per poi dominare nel quarto. Sono contento che siamo rimasti attaccati, voglio questo approccio anche nei playoff, sarà una bellissima partita contro Lube, voglio che la mi squadra giochi al meglio delle sue possibilità, poi il risultato lo darà il campo”.

Sebastiàn Solé: “Sono contento di essere il migliore al muro, è un lavoro che sto facendo. Partita strana, cominciata male, loro sono stati forti in battuta e ci hanno messi sotto. Poi abbiamo preso fiducia, abbiamo cambiato ritmo, abbiamo tirato fuori la volta di fare. Era una bella sfida da provare a vincere, perché ora ci troveremo davanti un avversario forte come la Lube ai playoff. Vedremo cosa succederà, ma la voglia e l’energia saranno queste”.

TABELLINO
CALZEDONIA VERONA – AZIMUT LEO SHOES MODENA 2-3 (15-25, 20-25, 25-23, 25-19, 12-15)
CALZEDONIA VERONA: Pinelli 1, Giuliani (L), Kaziyski 24, Alletti 4, De Pandis (L), Marretta 0, Birarelli 5, Boyer 16, Spirito 1, Manavinezhad 1, Sharifi 5, Solé 10, Magalini ne. All.: Grbic.
AZIMUT LEO SHOES MODENA: Bednorz 16, Tillie 3, Pierotti (L) ne, Van Der Ent ne, Rossini (L), Pinali ne, Zaytsev 26, Christenson 2, Holt 15, Anzani ne, Urnaut 7, Mazzone 8, Kaliberda 2, Keemink ne. All.: Velasco.
ARBITRI: Cesare, Bartolini.
STATISTICHE
Calzedonia Verona: attacco 40%, ricezione 39% (perfetta 25%), muri 14, battute: ace 9, sbagliate 21
Azimut Leo Shoes Modena: attacco 50%, ricezione 35% (perfetta 18%), muri 7, battute: ace 8, sbagliate 19
NOTE
Spettatori: 5086. MVP: Micah Christenson . Durata dei set: 23’; 24’; 30’, 30’ 18'. Totale: 125’
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share