Calzedonia sconfitta in gara 3. Cala il sipario sulla stagione 2014/15

22/04/2015

Calzedonia sconfitta in gara 3. Cala il sipario sulla stagione 2014/15
SIR SAFETY PERUGIA - CALZEDONIA VERONA 3-1 (25-20, 21-25, 26-24, 25-18)
SIR SAFETY PERUGIA: Buti 10, Fromm 14, De Cecco 5, Giovi (L), Barone 6, Tzioumakas 1, Beretta 3, Vujevic 8, Atanasijevic 21, Sunder. Non entrati Paolucci, Fanuli, Maruotti. All. Grbic. 
CALZEDONIA VERONA: Zingel 7, Coscione 7, Pesaresi (L), Gitto, Gasparini 17, Deroo 7, White 3, Bellei 1, Sander 12, Anzani 5. Non entrati Blasi, Centomo, Borgogno. All. Giani. 
ARBITRI: Cesare, Satanassi. NOTE - Spettatori 3312, durata set: 30', 33', 34', 33'; tot: 130'. 

La Calzedonia Verona termina la sua corsa a gara 3 dei quarti di finale dei play off scudetto dopo aver impensierito a proprio domicilio la Sir Safety Perugia. I gialloblù sono stati sconfitti al PalaEvangelisti per 3 a 1, lasciando così spazio a Perugia in semifinale scudetto che troverà Trento. Per la Calzedonia Verona finisce qui la stagione sportiva 2014/15 che verrà comunque ricordata per la grandissima regular season che ha fatto registrare il record di punti per il club scaligero. 
Giani manda in campo la formazione tipo con Coscione in cabina di regia, Gasparini opposto, Sander e Deroo schiacciatori, Anzani e Zingel al centro con Pesaresi libero. 
Il primo vantaggio della Calzedonia Verona è firmato da Aidan Zingel che al servizio conquista l’ace del 5 a 6. La gara è equilibrata, solamente gli episodi spostano l’andamento del set. Come l’errore in attacco di Gasparini che riporta avanti i padroni di casa sul 7 a 8. Proprio l’opposto gialloblù, però, schiaccia su azione di rigiocata il 10 a 10; la gara è spettacolare e al time out tecnico le due formazioni arrivano sul 12 a 11 dopo un millimetrico pallonetto di Vujevic. Al rientro in campo arrivano i muri di De Cecco su Sander e Vujevic su Gasparini, seguito dall’ace di Beretta (15-11). Giani manda in campo Bellei sul 20 a 15, ma è il turno successivo di Gasparini dai nove metri a fare paura alla Sir; solo il muro di De Cecco su Gasparini rilancia i padroni di casa che nel finale chiudono sul 25 a 20.
Il secondo set si apre con un doppio Gasparini (0-2) poi la Calzedonia Verona viene ripresa sul 4 a 4, dopo l’out di Zingel in primo tempo e sorpassata da Atanasijevic subito dopo (5-4). I gialloblù tornano avanti con l’ace di Gasparini (5-6), poi Coscione mura Vujevic (6-8) e Deroo conquista l’ace successivo. E’ ancora Coscione, terzo a muro, a conquistare un punto fermando Atanasijevic (7-11). Al time out tecnico sono quattro i punti di vantaggio per Verona che al rientro in campo annulla per due volte altrettante azioni di rigiocata di Perugia (12-16). L’attacco out di Atanasijevic regala un altro punto di vantaggio alla Calzedonia che vola sul 14 a 19, ma poi firma l’ace del 18 a 22. Giani chiama time out ma arrivano altri due punti per i padroni di casa (20-22), Sander sbroglia la situazione in pipe per il 20 a 23 e Zingel firma il 21 a 24. Ancora l’americano a segno, si chiude sul 21 a 25.
In apertura di terzo set, Perugia scappa subito sul 5 a 3 dopo l’errore da posto due di Gasparini che manda out. E’ l’opposto sloveno, dopo una bella difesa di Verona, a riportare tutto in parità (6-6) poi l’errore di Atanasijevic porta la Calzedonia in vantaggio (6-7). Contro break dei ragazzi di Grbic che con Fromm rimettono subito il naso avanti (8-7). L’equilibrio è continuamente interrotto, Anzani mura l’opposto di Perugia dopo un servizio di Sander (11-12) ma è solo l’ennesimo break del terzo parziale. La partita si infiamma: Deroo mette giù l’ace del 15 a 16, Buti chiude in primo tempo per il 17 a 16 e Vujevic firma il 18 a 16 con un ace. Giani chiama time out ed inserisce White per dare maggiore equilibrio alla ricezione. Sul turno al servizio di Sander, arriva il pareggio sul 20 a 20 poi Bellei conquista l’ace del 21 a 22 ma Perugia passa di nuovo. Finale ai vantaggi, Vujevic difende un attacco di Sander e sulla rigiocata Gasparini manda in rete (26-24). 
Break e contro break in apertura di quarto set. Subito 0 -3 per la Calzedonia Verona con due errori di Buti dal centro, poi il 5 a 3 di Perugia con Barone protagonista al centro e i gialloblù in difficoltà in attacco. Quando i ragazzi di Giani recuperano lucidità, pareggiano sul 7 a 7 e poi passano a condurre con Zingel e White (7-9). La partita viene sospesa per qualche istante per un malore in tribuna e alla ripresa del gioco il punteggio torna subito in parità (9-9). Il break della Sir arriva sul 13 a 13, e con due punti consecutivi frutto di altrettanti errori dei gialloblù allungano pericolosamente. Si arriva al 18 a 14 ma i padroni di casa hanno in mano il gioco e chiudono il 25 a 18.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share