Calzedonia sconfitta al PalaOlimpia, un punto contro Molfetta

24/01/2016

Calzedonia sconfitta al PalaOlimpia, un punto contro Molfetta
 CALZEDONIA VERONA - EXPRIVIA MOLFETTA 2-3 (25-17, 23-25, 25-15, 19-25, 8-15)
CALZEDONIA VERONA: Zingel 6, Kovacevic 21, Pesaresi (L), Gitto, Lecat 1, Spirito, Baranowicz 1, Starovic 16, Sander 15, Anzani 7. Non entrati Frigo, Bellei, Bucko. All. Giani. 
EXPRIVIA MOLFETTA: Candellaro 6, Randazzo 5, Del Vecchio 1, De Barros Ferreira 8, Barone 5, De Pandis (L), Hierrezuelo 1, Fedrizzi 10, Hernandez Ramos 26. Non entrati Kaczynski, Spadavecchia, Mariella, Porcelli, Cormio. All. Montagnani. 
ARBITRI: Vagni, Sampaolo. 
NOTE - Spettatori 3100, durata set: 23', 33', 23', 24', 14'; tot: 117'.
 
La Calzedonia Verona subisce la terza sconfitta stagionale al PalaOlimpia. Nella prima gara dell’anno di SuperLega davanti al pubblico di casa, i gialloblù sono stati sconfitti al tie break dall’Exprivia Molfetta al termine di quasi due ore di gioco. 
Una gara dai due volti, con il primo e il terzo parziale dominati dalla formazione guidata da Andrea Giani capace di imporsi per 25 a 17 e 25 a 15, salvo poi farsi superare nel secondo per 23 a 25, nel quarto per 19 a 25 e nel quinto per 8 a 15. 
Molfetta ha fatto leva sul proprio attaccante di punta, Hernandez, capace di mettere a terra 26 palloni e sulle battute di Raphael che hanno fatto la differenza nel quarto parziale e al tie break. 
Per la Calzedonia Verona, positivo il rientro di Uros Kovacevic, autore di 21 punti. 
La Calzedonia Verona scende in campo con la formazione tipo: Baranowicz palleggiatore, Starovic opposto, Kovacevic e Sander schiacciatori, Zingel e Anzani centrali con Pesaresi libero. 
Molfetta risponde con la diagonale cubana Hierrezuelo – Hernandez, assieme a Barone e Candellaro centrali, Fedrizzi e Randazzo schiacciatori e De Pandis libero. 
Kovacevic, al rientro in campo da titolare, è subito protagonista ad inizio match. Conquista un ace e schiaccia in pipe per il 2 a 0. Poi tocca a Sander conquistare un nuovo break, quello che vale il 7 a 3. La Calzedonia continua spedita nel proprio gioco, Molfetta fatica in tutti i fondamentali e i gialloblù allungano sul 12 a 5. L’attacco di Verona è praticamente infermabile in tutte le azioni; i pugliesi continuano a subire e dopo i due ace consecutivi di Sander scivolano a -11 (20-9). Nel finale Molfetta recupera qualche punto, ma non impensierisce la Calzedonia che chiude sul 25 a 17. 
E’ l’Exprivia a partire meglio nel secondo parziale: mette pressione dalla linea dei nove metri e conquista subito un break di vantaggio. La Calzedonia rimane concentrata, lavora con precisione con il proprio sistema di gioco e recupera punto dopo punto. E’ il turno al servizio di Kovacevic a propiziare il vantaggio di Verona (8-7), ma è solamente momentaneo perché l’Exprivia torna a comandare il gioco. I pugliesi migliorano la propria fase di ricezione, mentre quella di Verona cala e la fase punto risulta più fluida quella di Molfetta. Sul 20 a 24 i giochi sembrano fatti ma la Calzedonia recupera fino al 23 a 24 con Starovic grande protagonista. L’incomprensione tra Baranowicz e Lecat favorisce il punto finale di Molfetta, quello che le regala il secondo parziale (23-25).
La reazione di Verona è dietro l’angolo. I ragazzi di Andrea Giani ritrovano il proprio sistema di gioco nel terzo parziale mentre Molfetta torna ad essere fallosa, soprattutto in attacco. La Calzedonia, invece, si affida al proprio attacco, ancora una volta fondamentale con il quale i gialloblù fanno la differenza. Chiudono il parziale, infatti, con un più che positivo 67%, ma anche tre muri punto. Il punteggio finale è ancora più netto di quello del primo set, 25-15. 
Dal 2 a 4 iniziale del quarto parziale, Molfetta si fa recuperare e sorpassare sul 5 a 4. Al time out tecnico sono tre i punti di vantaggio (12-9) per Verona e quando Hernandez ha la palla per riavvicinare la propria squadra, subisce il muro di Zingel che conferma il vantaggio della Calzedonia (14-11). Il recupero di Molfetta è progressivo. Dopo il pareggio (16-16) arrivano due ace consecutivi di Raphael (16-18); la Calzedonia perde di lucidità, Molfetta scappa nel punteggio. Si chiude sul 19 a 25. 
Il turno al servizio di Joao propizia il break iniziale di Molfetta che apre sullo 0 a 4. La Calzedonia si riporta sotto di due con l’ace di Sander (4-6) ma al cambio campo è ancora Molfetta sul + 4. Gialloblù troppo fallosi per recuperare, vince Molfetta sull’8 a 15. 
 
RISULTATI
Calzedonia Verona-Exprivia Molfetta 2-3 (25-17, 23-25, 25-15, 19-25, 8-15); Revivre Milano-DHL Modena 0-3 (18-25, 19-25, 15-25); Tonazzo Padova-LPR Piacenza - Non ancora disputata 25/01/2016 ore 20:30 Dir. RAI Sport 2; Ninfa Latina-Cucine Lube Banca Marche Civitanova 0-3 (18-25, 16-25, 17-25); Diatec Trentino-Sir Safety Conad Perugia 3-0 (25-22, 25-21, 25-18); CMC Romagna-Gi Group Monza 1-3 (23-25, 25-19, 24-26, 18-25)
 
CLASSIFICA - SINTETICA 
3ª Giornata Rit. - Regular Season SuperLega, Stagione 2015 
DHL Modena 37, Cucine Lube Banca Marche Civitanova 36, Diatec Trentino 32, Sir Safety Conad Perugia 28, Calzedonia Verona 28, Exprivia Molfetta 20, Ninfa Latina 18, Gi Group Monza 15, CMC Romagna 13, Tonazzo Padova 11, LPR Piacenza 6, Revivre Milano 5.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share