Calzedonia pronta per il debutto europeo. Mercoledì sfida con le Azzorre

10/11/2015

Calzedonia pronta per il debutto europeo. Mercoledì sfida con le Azzorre
 Vigilia europea per la Calzedonia Verona. I gialloblù mercoledì alle ore 20.30 scenderanno in campo per la prima volta nella loro storia in una competizione continentale; nella gara di andata del 2nd round di Challenge Cup, la Calzedonia Verona riceverà il Fonte do Bastardo Azores, formazione attualmente seconda nel campionato portoghese con 6 vittorie e una sola sconfitta, contro il Benfica capolista. 
La formazione scaligera tornerà in campo a tre giorni dalla vittoria di Molfetta che ha proiettato Baranowicz e compagni momentaneamente in testa alla classifica di SuperLega in attesa che le altre formazioni giochino il 4° turno.
Per Verona si tratterà di una sfida inedita, coach Giani commenta: “In questi due anni abbiamo fatto un percorso iniziato quando sono arrivato a Verona e di strada ne abbiamo fatta tanta. Importante è stata la programmazione, facendo i giusti passi sia tecnici che di ristrutturazione societaria e questa squadra ha iniziato ad inanellare degli obiettivi importanti. Uno di questi, lo scorso anno, era quello di accedere ad una coppa Europea, ci siamo qualificati per la Challenge Cup e oggi siamo alla vigilia di questo primo incontro. Ci sarà tanta emozione perché sarà la prima volta per questa società; fa piacere perché confrontarsi in Europa è diverso giocare nel nostro campionato, al di là della squadra avversaria. Sarà molto bello anche per i nostri tifosi che per la prima volta potranno vedere una squadra straniera giocare contro di noi”. 
Il tecnico della Calzedonia Verona, prosegue: “Questa Challenge Cup è uno dei nostri obiettivi. Quando dico che non dobbiamo metterci limiti è perché dobbiamo continuare a crescere lavorando per farlo. La Challenge è una bellissima coppa e vogliamo vincerla; non vogliamo essere presuntuosi ma vogliamo credere molto in quello che si fa. Abbiamo una buonissima squadra e vogliamo arrivare fino in fondo”.
Sulla gara di mercoledì contro il Fonte do Bastardo Azores, Giani sottolinea: “Ogni partita è sempre molto aperta. Dobbiamo essere bravi a trovare subito il ritmo di gioco che fa sempre la differenza. Le Azzorre è una squadra che conosciamo molto poco, ma al di là di tutto dobbiamo guardare alla qualità del nostro gioco”.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share