Calzedonia ok all'ultimo test. Vittoria al tie break a Trento

22/10/2015

Calzedonia ok all'ultimo test. Vittoria al tie break a Trento
Trento – La Calzedonia Verona vince l’ultimo test precampionato e lo fa contro una big, Trento, formazione vincitrice dell’ultimo scudetto e che sabato si giocherà la Supercoppa contro Modena. Per i gialloblù un ultimo banco di prova prima dell’esordio a Perugia, domenica prossima, che ha permesso alla Calzedonia di rodare il sistema di gioco e di scendere in campo per la prima volta al completo. Baranowicz, Starovic, Sander, Kovacevic, Zingel, Anzani e Pesaresi sono i sette giocatori inseriti nella formazione titolare da Andrea Giani. Per La Diatec, Mazzone e Antonov compongono la diagonale in posto quattro titolare con Lanza ed Urnaut in panchina.
Gioco spumeggiante e piacevole in apertura di match. Sander firma il pareggio del 5 a 5 con un ace, poi Kovacevic ferma Djuric e la Calzedonia conquista il primo vantaggio sul 5 a 6. La gara è tuttavia equilibrata, a muro Anzani firma il 7 a 8; la Calzedonia prova ad allungare il break quando quando Solè schiaccia fuori per il 9 a 11 ma le due formazioni tornano in parità poco dopo esprimendo alte percentuali in tutti i fondamentali. Gli errori costano cari e il doppio out di Mazzone lancia la Calzedonia sul 14 a 18 che nel finale consolida il vantaggio chiudendo sul 21 a 25. 
La Diatec parte forte ad inizio di secondo set, lavorando bene sulla correlazione muro-difesa. I padroni di casa allungano fino al 6 a 3, schiacciato da Djuric ma il break non finisce qui. Mazzone, abile in pallonetto, mette giù il 10 a 5 con coach Giani costretto al time out. Il divario non cambia fino al time out tecnico (12-7), poi aumenta con Trento che riesce a dare il meglio di sé in attacco, chiudendo il parziale con un 63%. La Calzedonia, invece, si ferma al 40% e il secondo set va nelle casse delle Diatec che chiude sul 25 a 16. 
Gli ace di Bararnowicz e Kovacevic tengono incollate le due squadre ad inizio di terzo set ma dopo il time out tecnico Trento allunga ancora. La ricezione lunga di Kovecavic diventa un’alzata perfetta per Mazzone che chiude per il 15 a 12. Bellei entra al servizio per Zingel e la Calzedonia Verona mette subito a segno il break che le regala il pareggio (17-17) dopo l’ace dell’opposto gialloblù. Baranowicz inventa un’alzata spettacolare per il primo tempo di Zingel che vale il 22 a 22, Zingel mette giù il 23 a 23 poi Anzani ferma a muro Djuric per il 23 a 24 e sempre nello stesso modo chiude sul 23 a 25. 
Lecat entra in campo per Kovacevic nel quarto parziale. Parziale ancora una volta equilibrato Un’azione infinita riporta la Calzedonia in parità (9-9) con una pipe di Lecat e il set prosegue con grande equilibrio. La Diatec allunga dopo il time out tecnico e ancora lo schiacciatore belga tiene agganciate le due formazioni gialloblù nel punteggio (15-14) fermando a muro Djuric. Il parziale si risolve solamente nel finale quando il turno al servizio di Solè e l’out di Lecat mandano i Campioni d’Italia in carica sul 22 a 19. L’incomprensione tra Baranowicz e Sander regalano a Trento il primo set ball (24-20) ma la Calzedonia non molla. L’errore di Giannelli, Lecat e Anzani rimettono in corsa gli scaligeri (24-23) ma l’errore al servizio di Baranowicz chiude la contesa. 
Al tie break ci pensa Starovic, dalla linea dei nove metri, a portare avanti la Calzedonia sul 3 a 5. Poi, sempre con un ace, va a segno Sander per il 4 a 7. Verona prende il largo e vola verso la vittoria finale che arriva sul 10 a 15.

 Diatec Trentino – Calzedonia Verona 2-3 (21-25, 25-16, 23-25, 25-23, 10-15)
Diatec Trentino: Nelli 1, Antonov 15, Mazzone T. 6, Bratoev, De Angelis (L), Giannelli 4, Lanza, Solè 13, Djuric 16, Colaci  (L), Van de Voorde 12, Urnaut ne, Mazzone D. All. Stoytchev
Calzedonia Verona: Zingel 7, Kovacevic 11, Pesaresi (L), Gitto 1, Lecat 7, Spirito, Frigo (L), Baranowicz 3, Starovic 18, Bellei 1, Sander 20, Anzani 11, Bucko ne. All. Giani
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share