Calzedonia da applausi ma passa Perugia al termine dell'ennesima maratona

06/04/2016

Calzedonia da applausi ma passa Perugia al termine dell'ennesima maratona
 CALZEDONIA VERONA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3 (20-25, 24-26, 25-18, 25-23, 15-17)
CALZEDONIA VERONA: Zingel 9, Kovacevic 24, Pesaresi (L), Lecat, Spirito 2, Baranowicz 1, Starovic 19, Bellei, Sander 18, Anzani 3. Non entrati Gitto, Frigo, Bucko. All. Giani. 
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Buti 7, Fromm 2, De Cecco 2, Kaliberda 10, Giovi (L), Russell 17, Dimitrov 1, Tzioumakas 2, Elia 1, Atanasijevic 23, Fanuli, Birarelli 8. Non entrati Holt, Franceschini. All. Kovac. ARBITRI: Boris, Puecher. NOTE - Spettatori 5124, durata set: 32', 31', 26', 32', 20'; tot: 141'. 
 
La Calzedonia Verona esce dai play off scudetto con onore. Perde al tie break l’ennesima partita contro Perugia, 15 a 17 all’ultimo parziale. La Calzedonia Verona ha il merito di aver riportato in carreggiata la partita dopo i primi due parziali persi, vincendo il terzo e il quarto set per 25 a 18 e 25 a 23. 
Emozioni a non finire nel tie break, davanti ad un pubblico spettacolare, 5124 spettatori. La spunta perugia, nel finale, per i gialloblù di Andrea Giani, ora, il play off per il 5° posto. 
Le due squadre propongono gli stessi sestetti utilizzati nelle precedenti gare. Giani manda in campo Baranowicz e Starovic in diagonale, Zingel e Anzani al centrlo, Kovacevic e Sander schiacciatori con Pesaresi libero. Kovac risponde con De Cecco e Atanasijevic, Buti e Birarelli centrali, Kaliberda e Russell schiacciatori e Giovi libero. 
Parte bene Perugia che allunga fino all’1 a 4. Pesaresi diventa protagonista con alcuni recuperi spettacolari e la Calzedonia torna in partita pareggiando sul 7 a 7. Kaliberda, dalla linea dei nove metri, mette pressione alla ricezione scaligera e gli umbri conquistano un break di vantaggio (9-11). Due muri consecutivi, uno di Zingel e uno di Sander su Atanasijevic rimettono tutto in parità (12-12) poi l’attacco out del serbo consegna alla Calzedonia il primo vantaggio (13-12). Nuovo capovolgimento nel punteggio dopo i due errori della Calzedonia (Anzani e Kovacevic) che portano gli umbri sul 16 a 18 e Giani è costretto al time out. Al rientro in campo allunga ancora Perugia che chiude a proprio favore il parziale sul 20 a 25.
Inizio di secondo set caratterizzati da molti errori da entrambe le parti. Verona piazza un break che che la riporta in vantaggio prima del time out tecnico. L’errore di Atanasijevic e l’ace di Zingel portano i gialloblù sul 12 a 11 ma per Perugia il contro break arriva al rientro in campo. L’out di Anzani porta Perugia sul 12 a 14; la gara si scalda, Perugia si affida ai soliti attacchi di Atanasijevic mentre per la Calzedonia fanno la differenza alcune imprecisioni offensive (15-18). Sul turno al servizio di Baranowicz la Calzedonia Verona torna in vantaggio con Starovic e Kovacevic abili a chiudere per il 23 a 22. La Sir Safety Conad torna in vantaggio con un break conclusivo di 1 a 4, si chiude sul 24 a 26.
Break in apertura di terzo set per la Sir (0-2) poi Sander rimette tutto in parità (2-2) e la Calzedonia a macinare punti con qualità in tutti i fondamentali. La Sir Safety Conad perde di lucidità mentre la Calzedonia prosegue nella sua corsa. Al time out tecnico il punteggio è di 12 a 5 ma al rientro in campo l’inerzia del parziale non cambia. La Calzedonia Verona vince 25 a 18 grazie, anche, ai 6 muri nel parziale. 
Apertura di quarto parziale equilibrato. Gli errori di Sander e Kovacevic regalano il primo break di vantaggio agli umbri (5-8). Atanasijevic colpisce per il 6 a 10, poi Starovic manda out per il 6 a 11. Prima del riposo tecnico arriva il break dei gialloblù ma la distanza da recuperare rimane comunque importante (8-12)-20 . Buti è costretto a lasciare il campo per un problema fisico ma i ragazzi di Kovac allungano ancora sul 12 a 17. Dal 15 a 19 il grande recupero dei padroni di casa, con Kovacevic protagonista, e Verona pareggia i conti sul 19 a 19. Finale giocato punto a punto, Sander mette giù la palla del vantaggio (21-20) poi una difesa straordinaria di Pesaresi consente a Starovic di schiacciare il 23 a 21. Verona consolida nel finale, si chiude sul 25 a 23. 
Quinto set ancora una volta tiratissimo. Il 6 a 3 di Kovacevic fa esplodere il PalaOlimpia ma dal 7 a 4 Perugia pareggia sul 7 a 7. Kovacevic e Zingel conquistano un nuovo break (10-8), la Calzedonia non concretizza due palle match e la Sir ne approfitta. Si chiude sul 15 a 17 finale. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share