Calzedonia cade con Sora. Si ferma il cammino in Coppa Italia

14/12/2016

Calzedonia cade con Sora. Si ferma il cammino in Coppa Italia
Calzedonia Verona – Biosì Indexa Sora: 3 - 0 (23-25, 20-25, 18-25)
Calzedonia Verona: Kovacevic 16, Baranowicz, Zingel 2, Anzani 3, Ferreira 4, Djuric 11; Giovi (L), Paolucci, Lecat 4, Randazzo, Frigo, Mengozzi, Stern. All. Giani.
Biosì Indexa Sora: Kalinin 11, Seganov 7, Sperandio 3, Mattei 8, Miskevich 21, Rosso 4; Santucci (L), Marrazzo, Corsetti, Tiozzo, Lucarelli, Gotsev, Mauti, De Marchi. All. Bagnoli
Arbitri: Santi S., Bartolini G.
Note: Spettatori 1078
Durata set:  (0.27, 0.30, 0.26)
MVP: Radzivon Miskevich
Verona: Partita da dentro o fuori. Match importantissimo e valido per l’accesso ai quarti di finale della Del Monte Coppa Italia Superlega. Calzedonia, dopo la buona vittoria contro Latina, ritrova, davanti al proprio pubblico, la formazione allenata da Bruno Bagnoli. In campionato, nel match di andata, era finita 3 a 1 per la squadra di Giani. Primo set equilibrato fino alla fine con le due squadre che si rincorrono punto su punto, alla fine la spunta Sora che chiude a più due (23-25). Secondo set in cui si ripropone il copione già visto nel primo, Sora che inizia davanti e chiude con più cinque punti sulla Calzedonia (20-25). Il terzo set non ha storia e si chiude 18 a 25 con Sora che espugna Verona vincendo 3 a 0 e raggiungendo Modena ai quarti di finale. Miskevich, 21 punti e il 74% di positività in attacco, premiato come miglior giocatore del match.
La Cronaca: Un primo parzialePrimi scambi che vedono Sora avanti, Kovacevic sbaglia in battuta ed è più tre per la squadra di bagnoli (5-8). sora rimane avanti fino al turno in battuta di mitra Djuric che dopo un’azione confusa riesce a trovare il punto del pareggio con un bel parallelo (14-14). Parziale che prosegue punto su punto fino al break di Sora (21-23). Il distacco non cambia, termina 23 a 25. Secondo set che inizia come il primo. E’ Sora a prendere in mano le danze e a portarsi dopo pochi scambi a più tre (4-7). Filone del parziale di gioco che non cambia, laziali forti a muro e Verona fragile in ricezione (6-12). Calzedonia che perde Ferreira per un infortunio alla mano (al suo posto entra Randazzo), prova a rimanere all’inseguimento ma senza riuscirci, Sora rimane davanti e set che termina 20 a 25. Nel terzo parziale Calzedonia parte sotto. A fare la differenza è un insaziabile Uros Kovacevic che durante il suo turno in battuta, complici anche due ace, porta Verona in parità (12-12). Sora riprende però la sua marcia grazie a un ottimo muro e a un Miskevich superlativo. Set che termina 18 a 25 e Sora che espugna Verona, è 0 a 3.

Bruno Bagnoli (Allenatore Sora):
“Per noi è un traguardo molto importante, abbiamo giocato senza pressioni e abbiamo dato al massimo delle nostre possibilità. Faccio tantissimi complimenti ai miei giocatori e al mio staff. Abbiamo recuperato Kalinin che ci ha dato molto equilibrio, ma in generale tutta la squadra”.

Stefano Magrini (Presidente BluVolley):
“Una sconfitta pesante, davanti al nostro pubblico. Non siamo mai stati in partita e da questa serata arriveranno sicuramente dei cambiamenti”.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share