Bilancio sul 2015 e nuovo anno. Giani: ''Avanti con umiltà e sacrificio''

30/12/2015

Bilancio sul 2015 e nuovo anno. Giani: ''Avanti con umiltà e sacrificio''
 Tempo di bilanci in casa Calzedonia Verona. Il 2015 si sta per chiudere, i gialloblù effettueranno l’ultimo allenamento dell’anno in corso giovedì 31 al mattino e la ripresa degli allenamenti è fissata, per il nuovo anno, al 4 gennaio.
Il tecnico Andrea Giani, ha tracciato un bilancio del 2015 gialloblù. “E’ stato un anno molto bello e positivo – ha dichiarato - nel senso che abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Lo scorso anno abbiamo centrato la qualificazione alla Coppa Italia, i quarti di finale di Play off e soprattutto l’accesso alla Challenge Cup per questa stagione. Questo per noi è stato molto importante perché ci permette di sviluppare il nostro progetto. Poi è iniziato il campionato nuovo, il girone di andata è andato molto bene. Per noi quello che è importante è vedere quanto siamo cresciuti nel nostro livello; stiamo colmando il gap con le squadre più forti quindi significa che stiamo facendo gli step giusti dando la possibilità ai giovani di crescere. Questo è quello che la società sta facendo da quando sono a Verona, di questo ne sono felice. 
Sul 2016 che verrà, Giani aggiunge: “Abbiamo lavorato bene nei mesi passati ma i risultati vanno sempre confermati. Ora abbiamo questa sosta che consentirà a tutte le squadre di sistemare la parte fisica. Dobbiamo però continuare a voler crescere perché gli obiettivi si raggiungono se c’è entusiasmo accompagnato dal sacrificio. Non ci possiamo permettere di fermarci, abbiamo fatto bene ma non dobbiamo accontentarci. Quello che abbiamo davanti è un bel cammino però, come dicevo ad inizio stagione, non dobbiamo porci limiti. Se vogliamo raggiungere grandi traguardi dobbiamo continuare a sudare, dobbiamo continuare a credere in noi e in questo gruppo. Il tutto condito da tanto sacrificio”.
Infine, il tecnico della Calzedonia Verona, ha commentato: “Sono sempre convinto che siamo noi gli artefici del nostro destino. Il cammino è positivo nel momento in cui vuoi conquistare dei grandi traguardi. Siamo tecnici, giocatori e dirigenti ambiziosi. Bisogna continuare ad essere umili e lavorare con sacrificio”. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share