Anche Gara 2 è di Perugia. La Calzedonia non passa, al PalaEvangelisti finisce 3 a 0

13/03/2016

Anche Gara 2 è di Perugia. La Calzedonia non passa, al PalaEvangelisti finisce 3 a 0
Sir Safety Conad Perugia – Calzedonia Verona 3-0 (25-17, 25-23, 25-20)
Sir Safety Conad Perugia. Buti 9, Fromm, Holt ne, De Cecco 2, Kaliberda 8, Giovi (L), Russell 16, Dimitrov ne, Tziumakas, Elia, Atanasijevic 13, Fanuli ne, Birarelli 6. All. Kovac
Calzedonia Verona. Zingel 3, Kovacevic 13, Pesaresi (L), Gitto, Lecat ne, Spirito, Frigo (L), Baranowicz 1, Starovic 15, Bellei, Sander 9, Anzani 5, Bucko ne. All. Giani

Perugia - La Calzedonia Verona esce sconfitta per 3 a 0 dal PalaEvangelisti di Perugia nel secondo match dei quarti di finale dei play off Scudetto. La formazione umbra si porta così 2 a 0 nella serie ed ora la gara del 23 marzo prossimo al PalaOlimpia diventa già decisiva. 
Per la Calzedonia Verona una partita sofferta soprattutto nel primo e terzo set quando la formazione di casa ha preso il largo fin dalle prime battute. Il secondo set, invece, è deciso solamente di due punti ma conquistato dalla squadra guidata da Kovac. 
Le due formazioni entrano in campo confermando i sestetti di gara 1; la Calzedonia Verona recupera Sander, uscito per infortunio al termine del primo match giocato al PalaOlimpia. 
La Sir Safety inizia il match con un break che la porta sul punteggio di 4 a 1. A propiziarlo è il turno al servizio di Atanasijevic che mette in difficoltà la ricezione di Verona. La Calzedonia rimane compatta e in due occasioni prima del time out tecnico recupera 3 punti di svantaggio. L’ace di Kovacevic impatta il punteggio sul 9 a 9 poi il primo tempo di Birarelli, l’out di Sander rimandano avanti i perugini e incomprensione tra Baranowicz e Anzani riportano avanti i padroni di casa sul 12 a 9. 
La Calzedonia scivola a -4 dopo l’attacco di Atanasijevic, con Perugia che continua a giocare un set praticamente perfetto in attacco. Gli umbri chiudono il parziale con l’82% di positività nel fondamentale e il parziale termina sul 25 a 17. 
Al rientro in campo il gioco si fa equilibrato. Le due squadre si rincorrono nelle prime fasi di gioco. Il primo break è della Calzedonia che si porta sul 3 a 5 dopo l’out di Kaliberda da posto 4, poi l’ace di Sander e il muro di Zingel lanciano Verona sul 4 a 8. Dopo il time out di Kovac, Perugia recupera trascinata dal solito Atanasijevic (7-8). Verona risponde con il gioco di squadra, Starovic chiude un’azione lunghissima (7-11) ma ancora una volta la Sir recupera lo svantaggio e pareggia sul 12 a 12. I ragazzi di Andrea Giani perdono di lucidità in attacco e i padroni di casa allungano ancora (18-15). Punto dopo punto la Calzedonia torna sotto; Starovic diventa il punto di riferimento di Baranowic. Atanasijevic va ancora a segno per il 24 a 22 e dopo il punto di Sander chiude Kaliberda sul 25 a 23. 
Nel terzo parziale la Sir Safety Conad Perugia prende praticamente subito il largo. Dopo poche azioni di gioco sono già 4 i punti di distacco tra le due formazioni (6-2); un distacco che Verona non riesce più a recuperare durante il parziale. Al time out tecnico il divario è di cinque punti (12-7) e nel finale aumenta con l’ace di Russell (21-15). Si chiude sul 25 a 20.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share