Alletti e Pinelli, presentati oggi i due nuovi gialloblù

11/09/2018

Alletti e Pinelli, presentati oggi i due nuovi gialloblù
VERONA - Un centrale con una grande esperienza ad altissimi livelli, che a Verona, da avversario, si è fatto conoscere e temere. Un palleggiatore di carattere, con un solido vissuto in A2, pronto a prendersi le sue chance. Ecco Aimone Alletti e Riccardo Pinelli, i due neo acquisti BluVolley presentati stamane al BluVolley Sporting Club.

Introdotti dal Direttore Tecnico gialloblù Angiolino Frigoni, che di loro ha detto: "Sono due acquisti diversi, in questi due ruoli volevamo dei giocatori di diverso calibro. Riccardo Pinelli lo conosco da poco, volevamo un giocatore che non fosse solo il secondo palleggiatore della squadra. Capiterà che dovrà condurre il gruppo, serviva qualcuno di esperienza, e lui ne ha. Per Alletti, l'arrivo è stato più complesso, legato alle vicissitudini di Piacenza, quando si è aperta la possibilità di averlo abbiamo puntato su di lui, era un nome in cima alla lista, ha caratteristiche importanti e più di 350 partite in Superlega".

Ecco le parole del neo centrale gialloblù Alletti: "Per me è una prospettiva nuova, ho affrontato Verona per tanti anni, venire all'Agsm Forum è sempre stata una bella esperienza, un palazzetto bellissimo con un pubblico caldo e corretto. Emozionante il primo contnatto con l'ambiente e i tifosi e ottimo il primo impatto, questo è un gruppo che ha voglia di lavorare, sta dando tanto in palestra, navighiamo insieme nella stessa direzione. Obiettivi? Far crescere ancora di più l'entusiasmo, portare tanta voglia di venire al palazzetto a vedere le partite e far divertire il pubblico. Da questo, potranno arrivare vittorie e soddisfazioni. Personalmente so di esser arrivato in una realtà importante, darò il mio contributo a questa causa e a questa maglia".

Queste, invece, le parole del palleggiatore gialloblù Riccardo Pinelli: "Sono molto contento di essere qua, ero in cerca di nuovi stimoli dopo tanti anni in A2, Verona è la scelta giusta. Ho trovato un ambiente bellissimo, sia a ilivello tecnico che di contorno, la città e i tifosi. Coach Grbic? Non posso che essere felice di avere per allenatore un grandissimo palleggiatore, posso solo imparare da lui. Spero per lui che torni qui il più tardi possibile, e quando tornerà ci daremo da fare. Sto seguendo il mondiale, ovviamente tifo Italia, vedo anche i futuri compagni. Come si dice, che vinca il migliore. Con i compagni mi trovo molto bene, così come con lo staff tecnico. Stiamo lavorando tanto dal punto di vista fisico e tecnico tattico. Per ora il palazzetto è vuoto, ma si riempirà, ho già visto tanto entusiasmo e questo mi riempie di orgoglio e motivazione".
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share pinterest share