Allenamento speciale. La Calzedonia Verona va in canoa

09/09/2015

Allenamento speciale. La Calzedonia Verona va in canoa
 Una mattinata al centro Canottieri Bardolino sul Lago di Garda per la Calzedonia Verona. Un lavoro particolare quello effettuato dai gialloblù con un duplice obiettivo: team building e lavoro fisico.
Gli atleti, dopo aver seguito una prima parte di teoria a terra, hanno simulato in sala allenamento i movimenti da effettuare in barca, prima di dirigersi verso le due canoe in acqua. Due i gruppi creati, rispettivamente da quattro persone ciascuno, i quali hanno sviluppato la propria attività per quasi due ore nelle acque del Lago di Garda.
“Oggi abbiamo voluto portare i ragazzi alla Canottieri Bardolino per un’esperienza unica per una squadra di pallavolo – ha affermato Oscar Berti - ed è quella di fargli provare la disciplina del canottaggio. Non tanto perché diventino ottimi vogatori, ma per fare squadra e creare sinergia tra i giocatori in quando i ragazzi sono andati su barche da quattro che hanno bisogno di una forte coordinazione di squadra. E’ anche un’esperienza divertente, gli istruttori della Canottieri Bardolino sono bravissimi a coinvolgere tutti al massimo”.
Una scelta, quella del canottaggio, che lo staff di Calzedonia Verona ha scelto anche per gli aspetti fisici della disciplina. “La scelta – ha proseguito Berti - non è stata fatta a caso in quanto il lavoro della vogata è un lavoro molto importante per le spalle anche di prevenzione in quanto si vanno a stimolare i muscoli dorsali e stabilizzatori della scapola. C’è anche un buon lavoro di gamba con lo scivolamento del carrello”.
A seguire l’attività della Calzedonia Verona, due istruttori della Canottieri Bardolino: Federica Sartori e Paolo Lonardi. 
 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share