400 presenze in Serie A per Coscione: "Il mio entusiasmo non è mai cambiato"

27/02/2015

 
Il traguardo delle 400 presenze in Serie A è ad un passo. Manuel Coscione si prepara a vivere una partita speciale e l’emozione sicuramente non mancherà. Il derby veneto tra Tonazzo Padova e Calzedonia Verona, in programma domenica alle ore 18.00, porterà in campo il palleggiatore gialloblù per la quattrocentesima volta nella sua carriera, iniziata nel 2000 con il debutto nella massima serie. Da quell’anno, ininterrottamente, Manuel ha vestito una maglia in Serie A1 conquistando anche due Coppa Italia e due Coppa Cev. Coscione, prima dell’allenamento del venerdì, scherza dicendo: “Già quattrocento?”. Poi prosegue: “Sono contento di essere arrivato a fare quattrocento partite in Serie A. Detta così, il numero 400 un po’ spaventa; quando me l’hanno comunicato sono rimasto un po’ stupito però è una bella cosa. Ad inizio della carriera sognavo di arrivare a fare tante presenze e oggi sono contento di questo traguardo ma spero di farne ancora parecchie”.
Tante le partite che stanno disegnando la sua carriera con una caratteristica che non è mai cambiata dalla prima all’ultima gara che ha giocato Coscione: “L’entusiasmo che ho oggi è quello che ho avuto sempre dall’inizio. Le partite più belle? Sicuramente qualche finale che ho giocato come la Coppa Italia o la Coppa Cev, ma non solo, anche il quarto di finale di Coppa giocato a Vibo. Ce ne sono tante, ogni stagione ha le sue partite clou perché ogni squadra ha degli obiettivi diversi e ci sono stimoli diversi. Quest’anno le partite con Perugia e Macerata sono state le punte di diamante”.
Il palleggiatore scaligero, sulla sua esperienza a Verona, ha aggiunto: “In qualsiasi squadra ho sempre cercato di adattarmi a tutto: società e città. Ho visto diverse realtà, qui a Verona si vede che c’è programmazione e avere uno sponsor come Calzedonia aiuta la società a fare le cose fatte bene. Spero che Verona, in futuro, si ritagli uno spazio sempre più importante all’interno del panorama italiano ed europeo paragonando questo percorso, guardando una storia recente, a quello di Trento e a quello che ha fatto negli ultimi anni”.
Il traguardo delle quattrocento partite in Serie A sarà tagliato domenica in un match che la Calzedonia Verona dovrà fare suo per continuare la striscia di successi consecutivi: “Non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo andare a Padova per fare i tre punti, è inutile che ci nascondiamo. Vogliamo mantenere il quarto posto fino alla fine del girone di ritorno e arrivare al termine del campionato con la consapevolezza di aver dato tutto”.
Sigla.com - Internet Partner
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share